I migliori giudici d’Italia. Coloro che con l’impegno, le capacità e l’equilibrio sono stati da esempio per tutti. Sono stati ufficializzati i vincitori della terza edizione dei “Premi Speciali GGG”, il sondaggio di fine anno indetto dal Gruppo Giudici Gare dell’atletica italiana, ed è stata comunicata l’assegnazione del “Premio Gianni Orsini 2021”. Quest’ultimo riconoscimento, in memoria del giudice romano scomparso quattro anni fa, assegnato dalla Commissione Tecnica Nazionale a una figura che esalti gli ideali di correttezza, probità ed umanità, è andato al calabrese Giulio Tetto “quale riconoscimento per una vita dedicata al GGG, sempre estremamente disponibile e cordiale in ogni ruolo ricoperto, incarico o servizio, e sempre proiettato alla trasmissione della propria esperienza ai colleghi più giovani”.

Per quanto riguarda il sondaggio, che ha raccolto oltre 1500 voti tra i giudici di tutta Italia che hanno potuto scegliere tra le molteplici candidature, è risultato vincitore nella categoria “Miglior giudice emergente” Matteo Smillovich: competenze, personalità e voglia di crescere vengono riconosciute all’ex Fiduciario triestino, attualmente componente del Gruppo tecnico sviluppo tecnologico. Per la “Migliore performance” è stata scelta Stefania Micheli (Rieti), alla quale è stato riconosciuto il grande impegno nella gestione delle manifestazioni svoltesi nella sua città. Il premio “Attività regionale” è andato a Gabriele Massarani (Pesaro Urbino), apprezzato dai suoi colleghi marchigiani e del resto d’Italia per il lungo curriculum e la pronta disponibilità verso i servizi assegnati. Non un gesto, ma l’intera carriera nello spirito del fair play ha permesso a Gian Mario Guido (Genova) di vincere nella categoria “Fair Play 2021-Essere Giudice”: gentile, cordiale, preparato, un punto di riferimento per tutti, capace di smorzare dissidi e difficoltà. I vincitori saranno premiati in una serata speciale in occasione del prossimo Consiglio Nazionale GGG del 4 dicembre a Firenze.