ricordo 1
Aperte le iscrizioni alla III edizione della Corsa del Ricordo

Come è ormai tradizione, per il terzo anno consecutivo, il Comitato Provinciale Asi di Roma in collaborazione con Asi Atletica Leggera, commemorerà sportivamente la “Giornata del Ricordo”, che ogni 10 febbraio ricorda la tragedia delle Foibe e l’esodo delle popolazioni Giuliano-Dalmata da quelle che prima della seconda guerra mondiale erano le loro terre e le loro case.

Domenica 7 febbraio si correrà a Roma la terza edizione della Corsa del Ricordo, proprio nel quartiere Giuliano-Dalmata, a ridosso della via Laurentina, dove risiedono la gran parte dei profughi giunti nella Capitale ed i loro eredi i quali hanno fortemente mantenuto la memoria storica delle loro origini e dei loro genitori.

L’evento, per i suoi contenuti storici e culturali, va naturalmente oltre l’aspetto sportivo. Per questo, sin dalla prima edizione gode del patrocinio dell’Assessorato allo Sport di Roma Capitale, del IX Municipio, della Regione Lazio e della Fidal Lazio. Diretta e sentita ovviamente la collaborazione con le Associazioni Giuliano-Dalmata che operano sul territorio romano e in tutta Italia che riconoscono alla Corsa del Ricordo valori che per troppi anni sono stati dimenticato o quel che peggio cancellati dalla memoria.

La gara di quest’anno, che prevede una 10 chilometri competitiva e una non competitiva di 5 km, si snoderà sullo stesso impegnativo percorso dello scorso anno, due giri per gli atleti agonisti uno per gli amatori, con partenza ed arrivo da in Via Oscar Senigaglia, dove alla presenza di autorità e campioni del passato, si svolgerà la cerimonia di premiazione.

Marcia del Ricordo
Anche quest’anno, parallelamente alla gara podistica, l’ASI, in onore di uno dei più celebri marciatori della nostra storia, Abdon Pamich, esule Giuliano-Dalmata che vinse l’oro Olimpico a Tokyo nel 1964, sullo stesso percorso della Corsa del Ricordo ha organizzato la Marcia del Ricordo, sulla distanza di cinque chilometri, aperta ad uomini e donne.
Fra i testimonial di questo evento anche il lanuvino Sandro Bellucci, altro marciatore che ha dato lustro all’atletica italiana salendo sul podio Olimpico a Los Angeles nel 1984 conquistando un brillantissimo terzo posto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here