È in arrivo il terzo weekend di finali dei Campionati di Società. Dopo aver assegnato gli scudetti under 23 a Bergamo e gli scudetti assoluti a Caorle, l’atletica italiana incorona anche i vincitori della categoria allievi (under 18), nella finale in programma sabato e domenica a Brescia. Saranno in gara dodici società al maschile e altrettante al femminile, alla ricerca degli scudetti che nella scorsa stagione sono stati conquistati della Studentesca Milardi Rieti con gli uomini e con le donne. Quattro le finali B con il gruppo Tirreno a Firenze e quello Adriatico a Sulmona (L’Aquila), mentre il Nord-Est sarà a Cles (Trento) e il Nord-Ovest a Boissano (Savona).

Nel weekend del centro sportivo Sanpolino di Brescia – che sabato sarà ufficialmente intitolato alla discobola olimpica Gabre Gabric, capostipite della dinastia Ottoz-Calvesi – sono attesi alcuni dei principali atleti italiani della categoria allievi, che hanno già debuttato con la maglia azzurra agli Europei U20 di Tallinn nel mese di luglio. È il caso della sprinter Ludovica Galuppi (Bracco Atletica) iscritta sui 100, sui 200 e nella 4×100, del saltatore in alto Mattia Furlani (Studentesca Rieti Milardi), delle mezzofondiste Arianna Algeri (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) e Sofia Cafasso (Battaglio Cus Torino), dell’astista Federico Bonanni (Studentesca Rieti Milardi). Niente asta ma doppio impegno su 100 metri e salto in lungo per Great Nnachi (Battaglio Cus Torino), 100 metri per Yassin Bandaogo (Atletica Vicentina), nel salto in alto è iscritto anche Edoardo Stronati (Pro Sesto Atletica), nei 100hs Celeste Polzonetti (Bracco Atletica), nella marcia Diego Giampaolo (Fiamme Gialle Simoni). Tra gli altri atleti di punta della categoria, è in gara a Boissano Marta Amani (Cus Pro Patria Milano), non soltanto nel lungo ma anche nei 400; è iscritta a Sulmona la pesista e discobola Anna Musci (Alteratletica Locorotondo), a Cles nelle siepi il mezzofondista Simone Valduga (Quercia Trentingrana).