La Nazionale Seniores Maschile chiude la Pool1 della Volleyball Nations League conquistando una vittoria per 3-0 (25-21, 25-13, 26-24) contro la Cina. Gli azzurri bissano il successo sulla Germania dimostrando carattere e determinazione. Impeccabili nei primi due set, nel terzo parziale i ragazzi allenati dal ct Gianlorenzo Blengini si sono complicati la vita, riuscendo comunque a trovare la giusta concentrazione e un gioco efficace per chiudere il match.
In avvio di gara il tecnico italiano sceglie il sestetto composto da Oleg Antonov, Alberto Polo, Gabriele Nelli, Oreste Cavuto, Simone Anzani, Simone Giannelli e il libero Fabio Balaso (questa volta in alternanza con Nicola Pesaresi).
Per la formazione cinese, nelal prima rotazione, scendono invece in campo Du, L. H. Chen, Chuan, Dai, Zhang, Yu e il libero J. J. Chen.

Avvio di gara contratto per entrambe le formazioni che procedono punto a punto (4-4). Sono i padroni di casa a trovare il primo allungo del set arrivando al primo time out tecnico con un vantaggio di +3 (8-5). L’Italia riagguanta la parità sfruttando due ace di Giannelli (9-9). Per un lungo tratto nessuna delle due formazioni sembra riuscire a prevalere sull’altra e si procede punto a punto (19-19). Il videocheck certifica la bontà dell’attacco di Nelli e gli azzurri si portano avanti (20-23) e chiudono a proprio favore il primo set (21-25).
Gli azzurri mettono grinta e carattere in campo e l’avvio di seconda frazione li vede ampliare da subito il vantaggio a proprio favore +5 (3-8). I ragazzi di coach Blengini spingono sull’acceleratore e il divario aumenta: il secondo time out tecnico arriva sul +10 (6-16) a favore degli azzurri. Il resto del set è un lungo monologo italiano (13-25).
Anche in avvio di terza frazione è la Nazionale tricolore a partire con il piglio giusto (1-4). Timida ma efficace la reazione della Cina che ricuce il gap e pareggia i conti (13-13). Gli azzurri ritrovano concentrazione e bel gioco e ricominciano a macinare punti riportandosi in vantaggio sugli avversari (13-16). Il set diventa incandescente con le due formazioni che si fronteggiano colpo su colpo: a spuntarla sono i padroni che siglano il primo allungo del set (20-17). Gli azzurri si complicano la vita commettendo qualche errore di troppo ma è la manovra italiana ad essere più efficace e Giannelli e compagni chiudono set (24-26) e partita (0-3).
Nel corso della giornata di domani gli azzurri affronteranno il lungo viaggio per raggiungere Ufa in Russia dove nel prossimo weekend (7-9 giugno) disputeranno la Pool 6 della Volleyball Nations League contro Russia, USA e Portogallo.