Condividi
Riscatto Italia, 3-2 al Belgio in rimonta
Torneo Continentale di Qualificazione Olimpica femminile

L’Italia femminile di pallavolo rialza la testa e – al termine di una sfida infinita – piega 3-2 il Belgio nella seconda partita del Torneo Continentale di Qualificazione Olimpica, in svolgimento ad Ankara.
Le azzurre hanno coronato una rincorsa fantastica (16-25, 25-23, 22-25, 25-16, 17-15), con un crescendo inarrestabile culminato nel tie-break vincente, che ha consegnato alla squadra di Bonitta la possibilità di continuare a inseguire il sogno della qualificazione per Rio 2016. Riscattata la sconfitta di ieri contro la Russia: ora l’Italia aspetta la sfida con la Polonia.

Le dichiarazioni dei protagonisti

Marco Bonitta (Italia): «La squadra ha messo in campo un bello spirito. Nel gioco siamo stati un po’ altalenanti, ma alla fine il fatto di crederci sempre ci ha premiato e credo che questo sia stato il fatto più positivo».

Martina Guiggi (Italia): «E’ stata veramente una partita difficilissima, si vedeva che anche loro volevano giocare il tutto per tutto per qualificarsi per le semifinali. E’ stata proprio una gara da cardio-palma, ma alla fine l’abbiamo spuntata noi. Contro la Polonia dobbiamo ripartire da zero, cancellare questa vittoria sofferta ma bella e portare a casa il risultato».
Alessia Orro (Italia): «Si sono felice di essere riuscita a dare il mio contributo in questa gara così importante, come ho già detto nei giorni scorsi cerco sempre di dare il massimo quando sono chiamata in campo. Sono contenta di esserci riuscita oggi».
Anna Danesi (Italia): «Sono entrata in un momento importante, ma grazie ad Alessia Orro sono entrata subito nel clima del match, mi ha servito due palloni e fortunatamente sono andati a terra. Ero emozionata di ieri, perchè c’era poco pensare e molto da fare per portare a casa il risultato. Ci siamo riuscite e abbiamo dimostrato a Bonitta che può contare su noi giovani. Domani c’è un’altra gara da vincere per entrare in semifinale».

Valentina Diouf (Italia): «Sapevamo di dover vincere per forza per continuare a coltivare il sogno Olimpico e questo all’inizio ci ha condizionato, una sconfitta sarebbe stata senza rimedio. Fortunatamente siamo cresciute nel corso del match ed abbiamo, tutti insieme, portato a casa un successo sofferto ma meritato. Sono davvero contenta di aver contribuito ad una così importante vittoria. Ora la Polonia, squadra forte anche se ha perso le prime due partite. Ci vorrà una prestazione come quella di oggi per batterla».

Lise Van Hecke (Belgio): «La nostra delusione è davvero molto grande e se non riusciremo ad entrare in semifinale sarà ancora maggiore, ora però non ci voglio pensare, dobbiamo giocarci il tutto per tutto contro la Russia».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here