Il Lyrick Theatre di Santa Maria degli Angeli (Assisi PG) è stato il proscenio dell’Assemblea Nazionale Oridinaria Elettiva della FPI. Elezioni valevoli sia per il rinnovo delle cariche federali per il quadriennio olimpico 2017-2020 – Presidenza e Consiglio federale – che per l’approvazioni di modifiche statutarie.

Tre i candidati al vertice del Pugilato Italiano: Alberto Brasca, presidente uscente, Vittorio Lai, Vice Presidente uscente, e il Manager Andrea Locatelli. Il nuovo Presidente della Federazione Pugilistica Italiana è Vittorio Lai. “Sarò – queste le sue dichiarazioni a caldo dopo la vittoria – il Presidente del fare, girerò, come ho sempre fatto, per tutto il territorio nazionale per parlare con i tecnici e le società. Io e la mia squadra opereremo per il bene del movimento pugilistico Nazionale sia dilettantistico che Pro. Metterò al servizio del nostro sport, come ho fatto a livello nazionale e internazionale in questi ultimi 50 anni.”

Vittorio Lai ha aperto la serie degli interventi dei candidati alla presidenza. Il secondo a parlare è stato Andrea Locatelli (ex manager della marketing agency internazionale Infront Italy), seguito poi dal Presidente uscente Alberto Brasca, che nel suo lungo discorso ha annunciato il ritiro della sua candidatura. Alla fine, quindi, il confronto è stato tra Lai e Locatelli, che ha visto uscire vincente Vittorio Lai, che ha ottenuto 312 voti, mentre Locatelli ne ha presi 292. (fonte: sito FPI)