Il PalaSir di Santa Maria degli Angeli ha ospitato la grande festa dell’inclusione sociale e del sitting volley. Nel cuore dell’Umbria ad Assisi, si è svolto il torneo italiano legato al progetto Sit2Play – Inclusive Sitting Volley: uno strumento per cambiare la percezione della disabilità” (Co-finanziato dal programma Erasmus+).

Il progetto rivolto alle scuole superiori di Lazio, Umbria, Abruzzo, Emilia Romagna e Molise ha regalato una due giorni caratterizzata da un clima di grande sportività e divertimento completamente votato al concetto dell’inclusione sociale attraverso il sitting volley. Ad assicurare lo spettacolo in campo sono state 6 splendide selezioni scolastiche composte da diversamente abili, normodotati, ragazze e ragazzi tra i 14 e i 18 anni. Un autentico manifesto dell’inclusione sociale che ha visto trionfare le ragazze e i ragazzi dell’istituto laziale Calamandrei che, oltre a sollevare al cielo il trofeo del primo classificato, ha anche staccato il pass per la fase europea del progetto che vedrà affrontarsi a Roma, a novembre, le scuole vincitrici di ciascun torneo nazionale. Il Calamandrei si era qualificato alla fase nazionale in virtù del successo al “Sitting Volley Scuola-Trofeo Acea”, il torneo della pallavolo inclusiva organizzato dalla FIPAV Lazio e dedicato a tutti gli istituti superiori della Capitale e della provincia.

Promuovere i principi fondamentali dell’inclusione sociale attraverso una pratica sportiva sana e piacevole è l’obiettivo principale del primo progetto di sitting volley rivolto alle scuole su scala europea. Sit2Play è promosso dalla Federazione Italiana Pallavolo e realizzato grazie alla collaborazione di 7 organizzazioni partner di 6 diversi Paesi (Ministero bulgaro della gioventù e dello sport, Paravolley Europa, Comitato Paralimpico italiano, Associazione sportiva finlandese di persone con disabilità, Pallavolo estone Federazione, Federazione di pallavolo della Slovenia e Federazione turca di pallavolo).

Testimonial della manifestazione è stato Andrea “Lucky” Lucchetta, icona del volley italiano e uomo immagine della Fipav impegnata negli ultimi anni nella promozione su tutto il territorio nazionale della pallavolo paralimpica.

Al suo fianco il presidente del Comitato Territoriale della Fipav Perugia, Luigi Tardioli, il presidente del CIP Umbria, Gianluca Tassi, il vice presidente del Coni Umbria, Aurelio Forcignarò, e il C.T. della nazionale italiana maschile di sitting volley, Emanuele Fracascia che, nella serata del primo giorno dell’evento, ha incontrato i docenti delle scuole impegnate ad Assisi spiegando i fondamenti tecnici del sitting volley.