La medaglia d’oro della gara di Fossa Olimpica Femminile è volata in Finlandia con Marika Salmi, per la prima volta su un podio di una competizione internazionale di primo livello. La sua vittoria ha segnato il giusto epilogo di una gara sui generis, caratterizzata da cambi repentini di condizioni atmosferiche, con pioggia torrenziale e caldo torrido, che hanno influenzato negativamente le prestazioni di tutte le tiratrici. Basti pensare che il punteggio più alto delle qualifiche è stato il 113/125 della sanmarinese Alessandra Perilli, poi finita al quinto posto. Sul podio insieme alla Salmi, prima con 41/50 + 2, sono salite anche la spagnola Fatima Galvez, argento con 51 (+1) e la francese Melanie Couzy, bronzo con 31/40.

Lontane dalla finale le azzurre. Ad arrivare più vicina al gruppo di testa è stata Valeria Raffaelli (Fiamme Oro) di San Bruson di Dolo (VE), dodicesima con 100/125, seguita da Isabella Cristiani (Marina Militare) di San Giuliano Terme (PI) con 97 e da Fiammetta Rossi (Fiamme Oro) di Foligno (PG) con 90.

Molto positiva, invece, la gara degli azzurri impegnati nel primo giorno di qualifiche maschili. Al termine delle due serie odierne la classifica provvisoria vede in testa in solitaria Erminio Frasca. Il poliziotto di Priverno non ha sbagliato nulla ed è andato a riposo con un perfetto 50/50. Buona anche la prestazione di Simone D’Ambrosio (Fiamme Oro) di Crispano (NA), che ha chiuso con 48/50, mentre Simone Lorenzo Prosperi (Fiamme Oro) di Artena (RM) è in leggero ritardo con 45, ma comunque in corsa per la finale di domani, prevista quando in Italia sarà mezzanotte e mezza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here