L’organizzazione dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020 ha reso noto che sono circa 186mila le candidature pervenute, ad oggi, per partecipare all’evento in qualità di volontario/a. Il Comitato organizzatore ha cominciato ad accettare le domande il 26 settembre 2018. Le richieste ricevute sono per il 63% al femminile. Circa 6 su 10 provengono dal Giappone. Tantissimi i giovani che si sono candidati a vivere in prima persona questo importante evento sportivo. La deadline per ipovedenti e non vedenti è fissata, invece, al 18 gennaio 2019.

“Siamo felici di aver ricevuto così tante richieste. Apprezziamo la condivisione, da parte dei candidati, della nostra visione e degli obiettivi del Programma di volontariato”, ha dichiarato il CEO di Tokyo 2020 Toschiro Muto.

Il processo di formazione dei volontari residenti in Giappone partirà a febbraio prossimo. A ottobre 2019 è previsto un training generale. Per i residenti negli altri Paesi la formazione sarà a distanza, nel periodo compreso fra marzo e giugno 2019. A partire da giugno 2020, invece, avranno luogo gli ultimi training formativi.