Tennis, bis di Berrettini alle Finals

«Non lo avevo neppure sognato, era qualcosa di troppo grande, ma ora voglio fare del mio meglio». Così Matteo Berrettini dopo la matematica qualificazione alle sue seconde Atp Finals (nel 2019 si qualificò a Londra).

La certezza di poter accedere al Palasport olimpico di Torino dal 14 al 21 novembre è arrivata dopo il 7-6, 6-3 all’esordio nell’Atp 500 di Vienna e la contemporanea sconfitta al primo turno del polacco Hubert Hurkacz. «Il 2020 è stato un anno difficile per me. E ora invece sto per giocare la mia seconda Finals», ha spiegato il 25enne romano. Berrettini si unisce al russo Andrey Rublev, al numero 1 al mondo Novak Djokovic, al campione degli Us Open Daniil Medvedev, al greco Stefanos Tsitsipas e al tedesco Alexander Zverev. Rimangono in palio due posti per le Finals: saranno decisive le ultime tre settimane della stagione. Se li contendono Casper Ruud, Hubert Hurkacz, Cameron Norrie e il nostro Jannik Sinner.