Primi 75 piattelli di qualifica per gli specialisti di Skeet sulle pedane umbre del Tav Umbriaverde di Massa Martana. Gara che si è da subito mostrata apertissima su tutti i fronti ed in tutte le categorie. La classifica maschile vede al vertice l’oro olimpico di Rio 2016, Gabriele Rossetti, che con un più che perfetto 75/75 ha chiuso la prima parte di gara.

Dietro di lui con il punteggio di 73 ben sette skeetisti: Alessio Levato, Luigi Agostino Lodde, Matteo Chiti, Cristian Ciccotti, Domenico Simeone, Niccolò Sodi ed Erik Pittini. Ad un solo piattello di distanza altri sette atleti: Elia Sdruccioli, Angelo Moscariello, Valerio Palmucci, Jack Fairclough, Tammaro Cassandro e Valerio Andreoni. Una gara che dunque si preannuncia davvero combattuta nella giornata di domani. Nel comparto femminile la più precisa è stata la tiratrice slovacca Danka Bartekova, che con il punteggio di 72, si è guadagnata il miglior piazzamento. Appaiate a lei con il medesimo punteggio Francesca Del Prete e l’argento olimpico a Rio 2016 Chiara Cainero. Vanno a riposo con quattro piattelli mancati la ceca Barbora Sumova, Chiara Di Marziantonio, Martina Bartolomei e Chiara Costa. Passando ai giovani talenti del pull e mark da evidenziare le ottime prove di Sara Bongini e Marco Coco, che rispettivamente con 67 e 72 guidano le rispettive graduatorie. La classifica a squadre è capeggiata dal trio Rossetti, Lodde, Cassandro che con un totale parziale di 220 hanno staccato di quattro piattelli il trio Simeone, Sdruccioli, Sablone e di cinque piattelli il terzetto composto da Pittini, Tazza e Fuso. Domani, 23 luglio, le pedane torneranno ad essere incandescenti con i secondi 50 piattelli di qualifica, validi per stilare i sestetti che avranno accesso alle finali.