Doppio successo E1 per Andrea Verona con podio EnduroGP (Ph. Dario Agrati)

La ripresa del Mondiale Enduro 2021 ha proiettato ai vertici i Pata Talenti Azzurri FMI. A Santiago do Cacém, teatro del Terra Única GP de Portugal, i giovani piloti supportati dalla Federazione Motociclistica Italiana e da Pata Snack hanno primeggiato nelle rispettive classi di appartenenza, archiviando più che positivamente la seconda trasferta lusitana prevista dal calendario.

Nella Enduro 1, Andrea Verona (GASGAS Factory) ha messo a segno l’ennesima doppietta stagionale, vincendo d’autorità entrambe le giornate di gara. Un doppio-successo che consente al Campione del Mondo E1 in carica di consolidare il proprio vantaggio in classifica, oltretutto conquistando la terza posizione assoluta in campionato della top class EnduroGP con un terzo ed un quarto posto all’attivo nel fine settimana.

Il Mondiale Enduro Junior è sempre più un discorso riservato ai Pata Talenti Azzurri FMI. Matteo Pavoni e Lorenzo Macoritto, coppia del TM Boano Factory Team, con quest’ordine hanno concluso ai primi due posti la seconda giornata di gara, ritrovandosi rispettivamente in prima e seconda posizione in campionato. Considerando il loro vantaggio in classifica, saranno esclusivamente loro a giocarsi il titolo mondiale nella conclusiva trasferta di Langeac, annoverando già la vittoria finale nelle rispettive graduatorie di appartenenza. Con una tappa d’anticipo, Macoritto si è garantito il successo della Coppa del Mondo Junior 1, mentre Pavoni il primato della Junior 2.

Sempre nella Junior, Enrico Zilli (True Adventure Offroad Academy Factory Team) ha concluso undicesimo e ottavo in Portogallo, annoverando un sesto ed un quarto posto della Junior 2. Reduce da un prolungato stop per infortunio, Claudio Spanu (Osellini Moto Husqvarna) si è classificato quattordicesimo ed undicesimo con due sesti posti Junior 1, mentre Manolo Morettini (Proracingsport KTM Farioli) ha portato a termine le due giornate in quindicesima e sedicesima posizione, settimo ed ottavo della Junior 1.

Nella Youth due secondi posti hanno certificato la crescita continua di Kevin Cristino (Fantic d’Arpa Racing), ad un passo dalla vittoria nella prima giornata e salito in seconda posizione nel Mondiale riservato ai giovani talenti in sella a moto 125cc. Un nono ed un sesto posto rappresentano il bottino di Daniele Delbono (Fantic Factory Team E50 Racing) con Riccardo Fabris (Fantic Jet Racing) undicesimo e settimo in questa trasferta di Santiago do Cacém.

Cristian Rossi, Direttore Tecnico Enduro FMI: “Una gara impegnativa, ma dove i Talenti Azzurri si sono espressi ad alti livelli. Andrea Verona ha messo a segno ancora una doppietta nella Enduro 1 incrementando il suo vantaggio in campionato, conquistando contestualmente la terza posizione in classifica nell’assoluta EnduroGP dopo il podio di sabato. Bene come sempre Matteo Pavoni e Lorenzo Macoritto, entrambi al top della Junor, con la matematica certezza che saranno loro due gli unici a giocarsi il titolo mondiale nell’ultima prova in Francia. Sempre nella Junior Enrico Zilli si è reso protagonista di una buona prestazione, mentre Claudio Spanu al rientro dall’infortunio è stato autore di una gara onesta in una trasferta molto dura per tutti. Nella Youth da segnalare la gran prova di Kevin Cristino, arrivato ad un soffio dalla vittoria sabato, sfumata soltanto per un errorino nella prova estrema. Da parte sua si è registrato un grosso miglioramento nell’arco della stagione che ci fa ben sperare per l’ultimo round ed in vista dell’anno venturo.”

Per i Pata Talenti Azzurri FMI la stagione riserva ancora l’atto conclusivo del Mondiale Enduro 2021 in programma questo fine settimana in Francia a Langeac.