Greta Cecchetti, MKF Bollate, in pedana (Credit: Davide Carabelli)

Gara 1 mette di fronte due lanciatrici protagoniste dell’estate azzurra, Greta Cecchetti da una parte e l’U18 Beatrice Nannetti dall’altra. L’avvio, nonostante il pronostico certamente pendente verso Bollate, è di grande equilibrio: Cecchetti si conferma la dominatrice assoluta della pedana di questo 2021 concedendo solamente due valide, entrambe battute da Eva Trevisan, a tutto il lineup delle Blue Girls e chiudendo il proprio shutout con 11 K a referto. L’attacco di Bollate d’altro canto viene frenato da una freddissima Nannetti nei momenti topici e deve subito subire la doccia gelata di vedere dei propri punti di forza, Marta Gasparotto, uscire per infortunio sulle basi. Nel terzo inning però le lombarde riescono a sbloccare il punteggio: con le basi cariche Lara Cecchetti batte un singolo che svuota le basi anche sfruttando un’incertezza dell’esterno centro felsineo Minardi. Nel quinto Elisa Cecchetti allunga portando a casa Amanda Fama con un singolo a sinistra ed una ripresa più tardi, sfruttando anche la stanchezza di Nannetti, è la stessa giocatrice italo-americana a chiudere i conti con un inning d’anticipo con un grande slam che proietta Bollate sull’8-0 oltre il limite della manifesta e regala loro il primo match point per la semifinale.

La MKF chiude la pratica in gara 2 con due valide di Amanda Fama e un’altra partita solida in difesa. Le bollatesi faticano nel primo giro di lineup contro Cassady Knudsen e, a differenza delle Bluegirls, capaci di mettere tre corridori in base nelle riprese d’apertura, subiscono 9 eliminazioni su 9. Il momento cruciale della partita, nonchè della serie, si racchiude in due giocate nel quarto inning: il singolo di Amanda Fama, che risulterà essere l’unica valida del Bollate, e il bunt successivo di Laura Bigatton da cui scaturiscono due errori consecutivi (la mancata eliminazione in seconda del corridore sull’assist del terza base Eva Trevisan e il tiro impreciso dell’esterno centro Alisea Minardi verso la terza base) e consentono a Fama di completare il giro delle basi. Le ospiti non mollano e costruiscono una ghiotta chance al quinto inning, ma la presa in corsa di Bigatton all’esterno centro intercetta la linea tesa battuta da Trevisan e ferma il corridore del pareggio in seconda base. Scampato il pericolo, Caylan Arnold veleggia verso il successo con 6 eliminazioni consecutive tra sesto e settimo inning, mentre il lunghissimo fuoricampo di Amanda Fama vale il 2-0 conclusivo e sigilla il passaggio in semifinale delle campionesse d’Italia in carica.

La MKF Bollate sfiderà le Metalco Thunders di Castelfranco Veneto in semifinale (serie che inizierà il prossimo weekend a Bollate con le prime due partite), mentre l’altro confronto vedrà di fronte l’Inox Team Saronno contro la vincente di Rheavendors Caronno-Poderi dal Nespoli Forlì, che si affronteranno nella giornata di sabato 11 settembre a Forlì (gara 1 e gara 2 sabato, eventuale gara 3 domenica 12 settembre).