La gara di Trap Femminile ha incoronato come migliore tra le tiratrici Junior la cinese Yuwei Duon, oro davanti all’inglese Campos-Martin ed alla connazionale Wendi Gao. Migliore delle azzurre è stata Erica Sessa (Fiamme Oro) di Sassari, arrivata ad un passo dalla finale con il punteggio di 100/125, 8uno in meno di quello necessario per lo spareggio di accesso alla serie decisiva. Nona Diana Ghilarducci (Marina Militare) di Viareggio con lo score di 96, mentre si è dovuta accontentare della dodicesima piazza Maria Lucia Palmitessa (Fiamme Oro) di Monopoli con il totale di 88.

Le tre azzurre si sono consolate con la medaglia di bronzo a squadre, conquistata con il punteggio di 285/325 alle spalle delle avversarie cinesi, prime con 307 ed il nuovo record del mondo juniores, e di quelle australiane, d’argento con 293.

In gara oggi anche il comparto maschile. Al termine dei primi 75 piattelli di qualifica la classifica provvisoria è guidata dal nostro Matteo Marongiu (Fiamme Oro). Il sassarese ha aperto le danze con un quasi perfetto 24/25 nella prima serie e si è migliorato nella seconda centrando l’en-plein con 25. Purtroppo il 20/25 dell’ultima gli ha negato il primato assoluto a quota 69/75, punteggio realizzato anche dall’australiano Nathan Steven Argiro. Buona anche la prestazione odierna di Teo Petroni di Viterbo, che con due 22 ed un 23 è andato a riposo con il totale di 67/75, secondo miglior punteggio della giornata. Molto in ritardo, invece, Nino Cuomo (Fiamme Azzurre) di Caserta, non andato oltre il 18/25 e arenatosi a quota 53/75.

Domani si proseguirà con altre due serie di qualifica e la finale, alla quale accederanno i migliori sei, in programma alle 4.45 italiane.