Il 20 gennaio di un secolo fa, a Rimini, nasceva uno degli autori più eclettici, poetici e visionari del cinema mondiale: Federico Fellini. Scomparso il 31 ottobre del 1993, Fellini ha lasciato un’eredità gigantesca, un nome scolpito nel marmo dei grandissimi della Settima Arte. Ancora una volta alla riscoperta del fascino e dei figli prediletti del grande cinema, il Circolo Canottieri Roma ha deciso di ricordare il Maestro a un secolo dalla nascita dello stesso, ospitando nella sua sede di Lungotevere Flaminio 39 una straordinaria mostra fotografica che vedrà la presenza di attori e critici cinematografici. S’intitola “Federico Fellini – L’unico vero realista è il visionario” e si terrà domani, lunedì 13 gennaio, a partire dalle 19.

La mostra è in collaborazione con il laboratorio fotografico professionale Il Colore di Roma, nato nel 1972 da Tommaso Mariani. Una vera e propria miniera di ricordi, considerando i legami tra Mariani e le grandi case di produzione cinematografica che affidavano proprio a Il Colore lo sviluppo e la stampa delle pellicole fotografiche sui set di film rimasti nella storia del cinema italiano. Al Circolo Canottieri Roma, in particolare, sarà possibile ammirare immagini di scena dai set del grande regista romagnolo mai precedentemente esposte.

Tra gli ospiti finora confermati, il presidente della storica casa di produzione Titanus, Guido Lombardo; l’aiuto regista di Fellini negli anni ’80, Filippo Ascione, che con il Maestro condivideva tra l’altro la passione per l’esoterismo; l’attrice Antonella Lualdi; la presidente della Fondazione Cinema per Roma Laura Delli Colli; il musicista Lino Patruno; la costumista Nicoletta Ercole; lo scenografo Stefano Ortolani; l’ex ministro della Funzione Pubblica Luigi Mazzella, autore di un libro su Fellini pubblicato nel 2018; il critico e socio del Canottieri Roma Masolino D’Amico; l’autrice, regista e conduttrice televisiva Gloria De Antoni; l’attore e giornalista Adriano Amidei Migliano; il giornalista e autore Franco Mariotti; l’ex presidente del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Mario Di Francesco. Parteciperà infine l’attrice Valeria Ciangottini che debuttò 14enne sul grande schermo proprio ne “La Dolce Vita” nei panni di Paola. Nella storia del cinema rimane leggendario il suo “dialogo” con il personaggio di Marcello, interpretato da Marcello Mastroianni, nel finale del film.