Il Rocca Priora, sotto la gestione del presidente Marco Rocchi, è stato sempre incline a delle interessanti e numerose iniziative.  L’ultima di queste è il torneo di Natale che coinvolgerà quattro categorie della Scuola calcio, vale a dire i gruppi compresi tra gli Esordienti 2006 e i Pulcini 2009.

«Da quando sono dirigente qui a Rocca Priora, è la prima volta che riusciamo a fare un torneo sotto Natale. Abbiamo sempre mandato i nostri gruppi a giocare in altri paesi e quest’anno volevamo dare loro la possibilità di giocare in casa. Era tra le idee che avevamo ad inizio stagione e ora siamo riusciti a concretizzarlo – dice Rocchi – Devo ringraziare tutti i dirigenti che si sono messi a disposizione per portare avanti questa iniziativa e anche tutti i genitori che hanno appoggiato l’idea». Il torneo di Natale (a cui parteciperanno tra le altre il Real Rocca di Papa, la Fortitudo Velitrum, il Città di Valmontone, la Cynthia e il Palestrina) ha ottenuto il patrocinio del Comune di Rocca Priora e il sostegno della Pro Loco e si svolgerà dal 23 dicembre al 6 gennaio. Proprio nel pomeriggio dell’Epifania (la mattina si disputerà l’incontro casalingo della Prima categoria castellana) si giocheranno tutte le finali e si terranno anche eventi extracalcistici nell’ambito della manifestazione. La formula prevede due gironi da tre squadre in ogni categoria e poi semifinali “incrociate” tra le prime due classificate e la successiva finalissima.

Intanto, dopo il week-end di stop forzato per tutti, è la settimana del ritorno del calcio giocato sia per le categorie della Scuola calcio (che faranno il loro esordio nei vari tornei federali) oltre che per il settore giovanile agonistico e per la Prima categoria. Proprio sui grandi, che non stanno vivendo un momento felicissimo, il presidente Marco Rocchi fa un’ultima riflessione. «La sosta è servita per recuperare un po’ di energie dal punto di vista mentale e per permettere a qualche acciaccato di rimettersi a posto fisicamente. Domenica ospiteremo il Tor Pignattara: la classifica è corta sia verso l’alto che verso il basso e bisogna scuotersi al più presto».