Bilancio positivo per la X Car Motorsport alla 54esima edizione della Rieti-Terminillo, gara valida per il trofeo Italiano Velocità Montagna zona nord e Sud (TIVM), che si è disputata a Rieti lungo i 7 chilometri che da Lisciano portano a Pian de Rosce. Erano 5 i piloti della squadra di Civita Castellana impegnati nella gara, tre nella Racing Start 1.4, uno nella Racing Start 1.6, il quinto nella Racing Start Plus 1.6. Nella Rs 1.4 a bordo delle Fiat 500 preparate e assistite dalla P&G Racing, Stefano Bosi, Giorgio Massaini e Mario Benvenuti.Bilancio positivo per la X Car Motorsport alla 54esima edizione della Rieti-Terminillo, gara valida per il trofeo Italiano Velocità Montagna zona nord e Sud (TIVM), che si è disputata a Rieti lungo i 7 chilometri che da Lisciano portano a Pian de Rosce.

Erano 5 i piloti della squadra di Civita Castellana impegnati nella gara, tre nella Racing Start 1.4, uno nella Racing Start 1.6, il quinto nella Racing Start Plus 1.6. Nella Rs 1.4 a bordo delle Fiat 500 preparate e assistite dalla P&G Racing, Stefano Bosi, Giorgio Massaini e Mario Benvenuti. Bosi ha confermato l’ottimo livello messo in mostra nelle gare di questa stagione, facendo segnare crono di tutto rispetto sin dalle prove del sabato  che l’hanno portato in sesta posizione di classe (4’21’82 in prova 1, 4’18’46 in prova 2). Nelle due prove domenicali il ravennate si è migliorato ulteriormente (4’14’46 in gara 1, 4’12’35 in gara 2) concludendo la gara con il tempo aggregato di 8’26’51 in settima posizione di classe. Weekend positivo anche per Massaini che, uscita dopo uscita, migliora sempre più il feeling con la vettura: nelle due sessioni di prove ha cercato prevalentemente la fiducia con il tracciato e con la vettura, dovendo rodare anche i nuovi freni montati dai tecnici, facendo segnare un ottavo posto di classe nelle prove (4’34’14 in prova 1, 4’26’54 in prova 2). Il civitonico invece domenica si è migliorato ( 4’18’75 in gara 1 , 4’17’55 in gara 2), nonostante un problema al motore che però non gli ha impedito di portare a casa una buona performance chiudendo quindi con il tempo aggregato di 8’36’30. Gara un po’ in salita per Benvenuti, vittima al termine di prova 1 di un principio di incendio sulla sua Fiat 500 poco dopo l’arrivo, prontamente estinto grazie all’intervento dei marshall. Nonostante l’inconveniente, risolto poi dai tecnici della P&G Racing, Benvenuti ha evidenziato una crescita costante durante il weekend di gara,  sin dalle prove ( 4’34’8 in prova 1, 4’29’80 in prova 2). Nelle due prove è cresciuto ulteriormente abbassando i riferimenti cronometrici in gara 1 (4’27’70), mentre in gara 2 a causa di alcuni errori non è riuscito a fare meglio (4’30’83 in gara 2), concludendo la gara con il tempo aggregato di 8’58’33 in nona posizione di classe.

Nella Rs 1.6 al via  Fabrizio Massaini, a bordo della Citroen Saxo Vts: sul tracciato reatino, è stato uno dei protagonisti della categoria sin dalle prove del sabato, dove in prova 1 ha concluso al secondo posto di classe (3’52’77 il crono) mentre in prova 2 ha concluso al comando della classifica di classe (3’50’18 il tempo). Nelle due prove domenicali Massaini ha migliorato i riferimenti cronometrici nonostante un cambio di assetto con cui non ha trovato confidenza (3’48’33 gara1, 3’47’58 gara 2), non riuscendo però a confermare le posizioni di classifica del sabato: il driver di Civita Castellana ha chiuso la gara al quarto posto di classe con il tempo aggregato di 7’35’90. Splendido weekend di gara, quello di cui è stato protagonista Luigi Gallo, al via nella Rs 1.6 plus con una Citroen Saxo Vts: ha messo in campo una prestazione di grande spessore, confermando la competitività messa in mostra in questa stagione. Nelle due sessioni di prova del sabato il “dentista volante” ha fatto segnare un ottimo 3’46’48 in prova 1, migliorandosi in prova 2 con il tempo di 3’39’00, ovvero 5 secondi in meno. Nelle due gare domenicali Gallo ha fatto segnare in gara 1 un 3’38’73 nonostante una toccata nella prima chicane, mentre in gara 2 si è migliorato ulteriormente abbassando di oltre tre secondi il tempo della prima manche ( 3’35’29) concludendo la gara con il tempo aggregato di 7’14’09 che gli valso la vittoria di classe  e la quarta posizione di gruppo con le ben più potenti vetture di classe 2000.

Giorgio Massaini: “Sono abbastanza soddisfatto del weekend appena concluso alla Rieti –Terminillo, stiamo crescendo sempre di più, riesco a guidare più fluido e soprattutto sto riducendo gli errori, cosa che mi porta a ben sperare per le prossime gare. Sono partito cauto nelle prove del sabato, visto che avevo da rodare i nuovi freni, ma domenica mi sono sentito molto a mio agio con il tracciato e la vettura, peccato il piccolo inconveniente alla vettura che però non ci ha limitato più di tanto. Voglio ringraziare tutta la squadra e la mia famiglia che è venuta a darmi supporto e calore in questa gara di casa”.

Stefano Bosi: “Una salita stupenda, veloce, dove mi sono divertito ad osare e a prendermi anche qualche rischio. Credo di aver guidato bene, con un crescendo costante confermato dai tempi realizzati, dove il 4’12” finale è un tempo consono alla categoria dove partecipo. Purtroppo malgrado il mezzo fosse stato preparato al meglio da Giuliano della P&G racing e io ci abbia messo del mio, il risultato finale non mi soddisfa, ma questo è un altro discorso”.

Mario Benvenuti: “Innanzitutto vorrei ringraziare i commissari di gara per essere intervenuti prontamente x spegnere un principio di incendio sulla mia macchina e poi ringraziare la P&G Racing x avermi rimesso in gara. Purtroppo la gara nn è andata come avrei voluto. Ho sbagliato gara 2, complice anche il grande caldo, il che mi ha relegato al nono posto. È stato comunque un we all’insegna dell’amicizia e della buona tavola”.

Fabrizio Massaini: “Credo che questo weekend di gara si possa dividere in due: il sabato è stato molto positivo, mi sono trovato sin da subito molto bene con la macchina e infatti sono usciti dei tempi niente male. Nella due gare domenicali abbiamo dovuto cambiare qualcosa nell’assetto, una variazione con cui però non ho avuto feeling  ed infatti nonostante abbia migliorato i miei cronologici, non sono riuscito a confermare le posizioni del sabato. Un vero peccato, perché così ho perso punti che mi sarebbero serviti in ottica Tivm”.

Luigi Gallo: “La Rieti-Terminillo è stata una gara senz’altro positiva, dove ho potuto confermare il livello messo in mostra sin ora, la macchina come al solito andava veramente bene e il tracciato mi è piaciuto tantissimo. Peccato aver toccato la chicane in gara 1, ma sono soddisfatto visto che sono riuscito ad avvicinarmi ai tempi delle ben più potenti vetture di classe 2000”.