Avvio più che promettente per Renzo Rampazzo in un Rally Bellunese che ha reso a tutti la vita difficile, con condizioni meteo altalenanti.

Il primo atto della Coppa Rally ACI Sport, di zona quattro, vedeva il pilota di Montegrotto Terme schierarsi al via con il pacchetto tecnico e sportivo già reso vittorioso ad inizio stagione.

Il portacolori della scuderia patavina La Superba, alla guida della Renault Clio R3 curata da Baldon Rally e condivisa con Michael Guglielmi alle note, confermava il proprio stato di forma staccando il secondo tempo, di classe R3C, sulla “Lentiai”, a soli 2”9 dal più quotato Fioroni.

Rampazzo archiviava la successiva “Cesio” con il terzo parziale, ad un decimo dal secondo, ma manteneva la posizione in classifica provvisoria, lasciando intravedere una bella lotta con Rainer mentre Saioni rimaneva attardato, 44”3 già il distacco che lo separava dalla leadership.

Nella fase centrale della giornata di Domenica Rampazzo e Rainer battagliavano a denti stretti, alternandosi le posizioni in speciale, ma con il primo che, grazie ad una spallata sulla lunga “Melere”, riusciva a mettere una decina di secondi di margine tra se ed il diretto avversario.

La stoccata decisiva, nel testa a testa per la seconda piazza, andava ancora a favore della trazione anteriore battente bandiera patavina, sul terzo passaggio a “Lentiai”, con il cronometro che sanciva un divario di 11”5 in prova ed andava a rimpinguare quello nella provvisoria.

Motivato a mantenere alto il livello di concentrazione Rampazzo non alzava il piede nemmeno sulla conclusiva “Melere”, nuovamente secondo, avviandosi verso l’arrivo con la soddisfazione di chi è riuscito a partire con il piede giusto, in una stagione carica di obiettivi ed aspettative.

“Un Bellunese a dir poco problematico” – racconta Rampazzo – “perchè la pioggia si alternava al sole quindi trovavamo sia umido, nelle parti meno esposte al sole, che asciutto. Quando entravi nel veloce, sotto agli alberi, non sapevi mai se potevi spingere o meno. Condizioni davvero insidiose. Siamo partiti convinti, i tempi lo dimostrano per tutta la giornata, ma Fioroni è un professionista. Più aumentavano le difficoltà e più il divario con lui si allargava. Siamo molto soddisfatti perchè siamo riusciti a stargli vicino quando eravamo a pari gomme ed in condizioni di asciutto. È vero, per lui erano strade nuove ma il suo livello è più alto del nostro. Anche Rainer ci ha dato filo da torcere, secondo me ha un buon passo e siamo stati contenti di poter lottare con lui, decidendo dove attaccare per capire se potevamo fare la differenza.”

Un secondo posto di classe R3C, quello ottenuto al Bellunese, che non solo allunga la striscia positiva targata 2021 ma che si traduce anche in punti pesanti, in quarta zona, per la Coppa Rally ACI Sport, per la Michelin Zone Rally Cup ed anche in chiave R Italian Trophy.

“Iniziare la stagione con un podio” – sottolinea Rampazzo – “significa mettere da parte un buon bottino di punti per i tre campionati che seguiremo quest’anno. Avremo due mesi di sosta ora, sino al prossimo Valli della Carnia, ma ci troveremo poi con tre eventi in fila, tra fine Luglio e fine Agosto, dove si decideranno le sorti dell’intera stagione. Ci prepareremo al massimo.”