Mike Piazza, Maurizio Andretta, Vincenzo Mignola, Fabrizio Ricca e Marco Mannucci (ML/oldmanagency)

E’ ormai iniziato il conto alla rovescia per l’inizio degli Europei di baseball che si svolgeranno da domenica 12 a domenica 19 sui diamanti piemontesi di Torino, Avigliana e Settimo Torinese. Mercoledì mattina la sala della Trasparenza nel palazzo della Regione Piemonte in piazza Castello a Torino ha ospitato la presentazione del defender che verrà consegnato nelle mani della squadra vincitrice e delle palline, con impresso il logo dell’evento, che verranno utilizzate durante gli otto giorni di partite. Sarà una settimana da vivere intensamente, ancor prima del debutto azzurro fissato per domenica alle 15 a Settimo Torinese contro la Grecia (sarà la prima delle dirette su Sky Sport, che riprenderà le gare dell’Italia e la fase finale), visto che s’inizierà a giocare la mattina di domenica.

«Questa coppa – ha detto l’assessore allo sport della Regione Piemonte, Fabrizio Ricca, rivolto a Mike Piazza – è da troppi anni in Olanda, adoperiamoci per farla rimanere in Piemonte. Complimenti alla Fibs per il lavoro fatto in questi mesi ed in particolare al consigliere Marco Mannucci. Per noi è una grande occasione per far conoscere il baseball in Italia, per far conoscere Torino e il Piemonte nel mondo ed è per questo che ci siamo prodigati per preparare al meglio l’evento».

«Mi auguro che la nostra nazionale – ha concluso Ricca – possa regalarci delle grandissime partite. Come Regione saremo presenti domenica nell’esordio di Settimo e in quella del 19 settembre a Passo Buole, augurandoci che ci sia la stessa squadra in entrambe le partite».

«Sono onorato di essere l’allenatore della nazionale italiana – ha detto Mike Piazza – abbiamo lavorato duro per essere qui a contendere all’Olanda il titolo continentale. Le nostre avversarie sono solide, ma sono convinto che faremo bene. Sono contento della squadra»

Al lanciatore Maurizio Andretta, all’esordio nella nazionale seniores dopo essere stato protagonista dell’Europeo U23 di Verona, è stato chiesto di fare il punto della situazione: «La preparazione – ha detto il mancino viterbese sta andando molto bene, stiamo lavorando con il manager, stiamo formando il gruppo e speriamo di arrivare fino in fondo. Il nostro obiettivo è far vedere all’Europa che siamo i più bravi a giocare a baseball e penso che possiamo farlo. Il traguardo può essere centrato se giochiamo uniti, se giochiamo con tranquillità e come sappiamo fare».

Alla presentazione nella sala della Trasparenza hanno portato il loro saluto anche i rappresentanti della Fibs, che ha organizzato questo prestigioso evento.

«Siamo contenti di essere qui – ha sottolineato il vicepresidente e team manager Vincenzo Mignola – di aver portato nuovamente la più importante manifestazione continentale in Italia. L’ospitalità del Piemonte si è già fatta sentire a Fossano, in occasione della consegna delle maglie ai giocatori. Siamo qui per dare il meglio di noi stessi. Abbiamo incontrato un territorio che ci sta dando supporto pieno e lo ringraziamo».

«Per il Piemonte – ha aggiunto il consigliere federale Marco Mannucci – è l’occasione per fare il salto di qualità ed avvicinare il baseball che si gioca ad esempio lungo la via Emilia. Siamo riusciti a coinvolgere Torino, Settimo e Avigliana. Gli interventi che sono stati fatti sugli impianti ci saranno utili per i prossimi venti anni; si è trattato di interventi, fatti di concerto con i comuni, con la Regione, tesi a non disperdere nessuna risorsa ma cercare di lasciare un’eredità per il futuro».

«Vorrei innanzitutto ringraziare le istituzioni che ci hanno supportato – sono state le parole del segretario Fibs Giampiero Curti – Gli investimenti fatti permetteranno alle nostre società di crescere. Siamo piccoli, ma ce la stiamo mettendo tutta per diventare un po’ più grandi».