La Corsa della Felicità di Giusy Versace non ha tradito le attese, una folla festante di persone vestite in t-shirt rossa e cappellino di Natale, ha dato vita alla seconda edizione della corsa-camminata per la solidarietà.

Oltre 700 persone tra famiglie, bambini, amici a 4 zampe e runners hanno colorato d’entusiasmo il lungomare Falcomatà di Reggio Calabria e animato una lunga festa piena di musica e divertimento che è durata fino a sera. Sul palco si sono alternati i cantanti Daniele Stefani, Jo Squillo, Alma Manera e i bambini del “Kindle Coro” dell’Istituto Comprensivo G. Moscato di Gallina. Il comico reggino Gigi Miseferi hai poi arricchito di risate e buon umore tutta la kermesse.

La corsa-camminata è partita puntuale alle 16 e un lungo serpentone rosso si è riversato sul lungomare, per ricoprire i circa 4 chilometri di percorso. Sul Piazzale Lido, il “Villaggio di Natale” ha contribuito a rendere ancora più natalizio il clima con le numerose associazioni no profit del territorio che hanno allestito un vero e proprio mercatino di Natale, proponendo idee regalo solidali.

La Happy Run for Christmas ha raccolto circa 4500 euro, fondi che aiuteranno la Disabili No Limits a regalare una protesi da corsa a Marco Maressa, un ragazzo di 18 anni di Palmi (Rc) che, qualche mese fa, ha perso una gamba a causa di un incidente stradale.
Marco ieri era presente durante la manifestazione e si è divertito a provare l’handbike grazie alla collaborazione del team del Giro d’Italia in Handbike”, partners dell’iniziativa.

I fondi raccolti invece dalla prima edizione della Happy Run for Christmas, quella che si svolse nel 2016, serviranno per acquistare una sedia per il tennis in carrozzina da destinare alla scuola tennis Circolo Crucitti, da sempre impegnato nell’attività per i disabili.

“Quest’anno abbiamo scelto di organizzare la Happy Run For Christmas proprio a ridosso della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità perché era giusto dare un segnale forte e fare ancora più luce su questo importante momento  – racconta la Versace – Non nascondo che è stato faticosissimo organizzare questa manifestazione per via dei miei numerosi impegni e per il fatto che vivo lontana da qui, ma devo dire che la città ha risposto con grande affetto e generosità e la raccolta fondi è stata davvero importante”.