alessandro colasanti

Si è conclusa oggi a Drzonkow, Polonia, la finale maschile dei Campionati Europei Junior 2016. In gara, tra i 36 pentatleti, c’erano anche i 3 azzurri Alessandro Colasanti, Daniele Colasanti e Gianluca Micozzi.

E’ stata una giornata straordinaria per i colori azzurri grazie al 21enne Alessandro Colasanti che ha vinto il primo titolo continentale junior della storia italiana. Il pentatleta romano ha vinto la gara rimanendo sempre al secondo posto fino all’ultima prova, il combined, dove ha trovato l’acuto per superare gli avversari e tagliare per primo il traguardo. Per lui si tratta del primo titolo individuale europeo della carriera e della seconda medaglia continentale (lo scorso anno arrivò terzo nella gara a staffetta mista).

Dunque Alessandro Colasanti ha vinto il titolo con 1491 punti, l’argento è stato vinto dal russo Viacheslav Bardyshev con 1478 punti, il bronzo dall’altro russo Danila Glavatskik con 1475 punti.

Così invece gli altri azzurri: Micozzi 14° con 1417d punti, Daniele Colasanti 36° con 1115 punti. Risultati completi su www.drzonkow.pentathlon.org.pl

Domani si chiuderà la rassegna continentale con la gara a staffetta mista. L’Italia sarà rappresentata da Aurora Tognetti e Alessandro Colasanti.

La gara

Gli azzurri. Alessandro Colasanti ha iniziato la gara con il 2° posto nel ranking round di scherma (250 punti), confermandosi in seconda posizione dopo il nuoto (2:05.08 – 325 punti) con 575 punti totali. Nessun punto conquistato nel bonus round di scherma, poi dopo l’equitazione, chiusa con 293 punti, l’azzurrino rimane al 2° posto con 868 punti totali. Nel combined, chiude in 11:17.78 (623 punti) vincendo la gara.

scherma finale colasanti
Una fase degli incontri di scherma

Gianluca Micozzi ha iniziato la gara con il 6° posto nel ranking round di scherma (232 punti), poi dopo il nuoto (2:17.26 – 289 punti) si è attestato al 19° posto con 521 punti totali. Nessun punto conquistato nel bonus round di scherma, poi dopo l’equitazione, chiusa con 286 punti, l’azzurrino risale al 15° posto con 807 punti totali. Nel combined, chiude in 11:30.34 (610 punti) recuperando una posizione.

Daniele Colasanti ha iniziato la gara con il 18° posto nel ranking round di scherma (202 punti), poi dopo il nuoto (2:08.72 – 314 punti) si è attestato al 20° posto con 516 punti totali. Tre punti conquistati nel bonus round di scherma, poi però nell’equitazione viene eliminato scivolando in ultima posizione con 519 punti. Nel combined, chiude in 11:44.59 (596 punti) rimanendo in ultima posizione.

Il podio

Il ranking round di scherma ha visto la vittoria del russo Viacheslav Bardyshev con 256 punti. Dietro di lui l’azzurro Alessandro Colasanti con 250 punti, e al terzo posto la coppia composta dal ceco Vojtech Hercik e dall’ungherese Soma Tomaschof con 244 punti. Il nuoto non cambia le posizioni di vertice: al comando rimane Bardyshev (2:04.46) con 583 punti totali, al secondo posto l’azzurro Colasanti (2:05.08) con 575 punti, al terzo Tomaschof (2:03.75) con 573 punti. Il bonus round di scherma non cambia la classifica, dopo l’equitazione invece i primi due, Bardyshev e Colasanti (entrambi chiudono la prova con 293 punti), mantengono le rispettive posizioni, mentre in terza posizione sale il russo Danila Glavatskikh con 865 punti. Nel combined Colasanti trova l’acuto e chiudendo in 11:17.78 precede tutti sulla linea del traguardo. Dietro di lui arrivano I due russi Bardyshev e Glavatskikh.