E’ un bronzo bellissimo, che luccica e splende quello della Roma Vis Nova under 17. La squadra dei leoni ha conquistato il terzo posto alle finali nazionali di categoria in programma lo scorso fine settimana a Brescia. I ragazzi si sono comportati in maniera egregia, andando a bersaglio e sconfiggendo nell’ultima partita il Posillipo per 7-5. Un cammino di grande sostanza e concretezza, infatti in tutto l’arco della stagione i romani non sono stati mai battuti nei tempi regolamentari. Infatti nella semifinale con il Savona, terminata 7-7, solo i tiri di rigore hanno condannato la squadra di Vittorio Schimmenti, battuta 10-8 dai futuri campioni d’Italia. La Roma Vis Nova ha messo di fatto le basi per un grande ciclo giovanile con i migliori talenti giovanili e un staff tecnico di primo livello. Raggiante il Presidente Marco Ferraro. “Grandi emozioni ci hanno regalato questi ragazzi, dobbiamo ringraziarli per l’ottimo lavoro svolto, come i tecnici. L’under 20 nelle prime 8 nazionali, terzo posto dell’under 17 e non è finita perchè aspettiamo le finali under 15 per chiudere al meglio una grande stagione”. Il pensiero di Vittorio Schimmenti. “C’è tanta felicità e soddisfazione per questo risultato importante, che voglio condividere con tutto lo staff, dal Presidente Marco Ferraro in giù. Con i ragazzi abbiamo lavorato tutto l’anno nella speranza di poter entrare in questa finale e dire la nostra, così è stato. Devo fare i complimenti proprio a loro per l’abnegazione e la mentalità con cui mi hanno seguito, affrontando ogni partita da vera squadra.

La costante, che ha fatto la differenza, è stata la compattezza difensiva, ma anche la capacità di soffrire tenendo alto il ritmo per l’intera partita. Da una parte c’è il piccolo rammarico di essere stati a un passo dalla finalissima, avendo perso solo una partita ai rigori contro il Savona, dall’altra l’orgoglio di aver giocato alla pari con la squadra più forte di queste finali, che ha meritatamente vinto lo scudetto”.