Calcaterra durante un time out
Calcaterra durante un time out

Vittoria doveva essere e vittoria è stata contro Crotone, sconfitto per 7-6. La Roma Vis Nova ha fatto il proprio dovere in maniera egregia, inanellando così la sesta vittoria consecutiva. E in vista della corsa playoff la squadra romana ha messo una marcia importante, soprattutto perché mancano tre giornate al termine della stagione regolare. Ma non è tutto oro quello che luccica, nel senso che si sono incastrati una serie di risultati non proprio favorevoli come la vittoria del Palermo a Latina e il successo del Pescara a Messina, il tutto per una classifica che rimane molto incerta e corta.

Infatti, escludendo la capolista Salerno, troviamo ben quattro squadre racchiuse in tre punti. Le quattro pretendenti per tre posti. Sarà incertezza e bagarre fino alla fine. Per quel che concerne la gara con Crotone, la squadra di Calcaterra ha gestito e amministrato dall’inizio alla fine il risultato una volta andata in vantaggio sul 3-1. Nella parte centrare il ritmo è calato molto da entrambe le parti, poi nel quarto un sussulto dei calabresi che si sono riportati sotto grazie a un parziale di 4-3. Ma i leoni sono stati bravi a tenere botta e nel quarto a organizzare la manovra, nonostante qualche assenza come Marco Parisi e Matteo Iocchi Gratta, mentre si è rivisto in acqua Luigi Gobbi che sta meglio dal punto di vista fisico. Il pensiero di Antonio Spinelli, autore di due reti. “Siamo stati bravi nel quarto e abbiamo portato a casa l’intera posta. Con questa salgono a sei le vittorie consecutive, rispetto all’andata abbiamo fatto degli enormi passi in avanti, dobbiamo continuare a vincere senza perdere altro terreno, sappiamo che non dipenderà solo da noi. Rimangono tre partite e poi faremo i conti. In queste ultime partite conterà l’esperienza, dobbiamo puntare su ciò che ci ha contraddistinto”.