Rally Team, nonostante il nome possa trarre in inganno, è stato protagonista di livello assoluto anche nella velocità in circuito, lo scorso weekend, grazie ai suoi portacolori che hanno dominato, in lungo ed in largo, il primo atto della Coppa Italia GT Club.

All’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, su una Lamborghini Huracan GT3 targata Lazarus ed iscritta da Gass Racing, Alessandro Battaglin e Maurizio Piatesi si presentavano con il numero uno sulle fiancate, felice presagio di un weekend che ha parlato soltanto vicentino.

Pur al debutto sulla potente vettura della casa di Sant’Agata Bolognese il rosso da Marostica ed il compagno di squadra da Thiene si dimostravano da subito competitivi, andando ad occupare la prima casella in griglia al termine di una doppia sessione di qualifica senza alcuna storia.

Scattato dalla pole position in gara 1 Piatesi prendeva subito in mano le redini ed allungando, tornata dopo tornata, andava a firmare il primo successo stagionale per i colori di Rally Team.

Non da meno era Battaglin che, in fotocopia, replicava il risultato in gara 2 e partiva a testa bassa dalla prima posizione, prendendo il comando delle operazioni e mantenendo la testa del gruppo sino allo sventolare della bandiera a scacchi, regalando una doppietta al debutto.

“Tutto è nato una Domenica alla Salita del Costo” – racconta Battaglin – “dove mi sono incontrato con Maurizio e, tra una risata ed uno scherzo, gli ho raccontato che mi avevano proposto di correre in pista con la Huracan. Entrambi condividiamo la stessa passione ed infatti quell’idea si è poi trasformata in realtà. Ecco come siamo finiti ad Imola. Sia io che Maurizio abbiamo una buona esperienza in pista anche se in tanti mi identificano principalmente come pilota di rally. Lui ha corso solo in pista ma erano svariati anni che non prendeva in mano un volante. Io arrivavo dagli ultimi anni nei rally e, seppure abbia corso ed anche vinto nella Superstars di tanti anni fa, non è facile cambiare stile di guida rapidamente. Siamo andati tutti e due oltre le nostre aspettative. Abbiamo fatto la pole ed abbiamo vinto tutti e due. Meglio di così? La vettura è davvero molto performante ma abbiamo bisogno di strada per crescere.”

La serie nazionale riservata alle vetture GT proseguirà il 29 e 30 Maggio all’Autodromo Nazionale di Monza, il 17 e 18 Luglio all’Autodromo Piero Taruffi di Vallelunga, 11 e 12 Settembre all’Adria International Raceway, il 2 e 3 Ottobre di nuovo nel tempo della velocità per concludere la stagione il 16 e 17 Ottobre all’Autodromo Internazionale del Mugello.

“Siamo partiti con il piede giusto” – racconta Battaglin – “e questo è innegabile ma non dobbiamo adagiarci sugli allori. Il prossimo appuntamento ci vedrà protagonisti, a fine Maggio, a Monza e sappiamo già che faremo più fatica in quel contesto. Il tracciato di Monza è molto veloce e la nostra Lamborghini Huracan ha maggiore carico aerodinamico rispetto alla concorrenza. Per regolamento abbiamo anche delle restrizioni sul motore ed è naturale che pagheremo in termini di velocità assoluta. Ora sappiamo di essere competitivi e ci proveremo.”