Mancano solo due round alla fine della Coppa Italia con il prossimo appuntamento in programma questo week end al Mugello Circuit. Programma come sempre molto ricco con ben quattro trofei, tante sottocategorie e addirittura quattordici griglie per altrettante gare. Con questi numeri lo spettacolo sarà assicurato.

Pirelli cup
Pirelli Cup ritorna sul circuito più amato: Il Mugello. Una gara importantissima per entrambe le classi 600 e 1000. Marcheluzzo nella 1000 comanda con ben 430 punti ma né Terziani al secondo posto né Redaelli, che occupa il terzo gradino del podio, sono disposti a cedere le armi e son pronti a dare battaglia. Il campionato è ancora lungo e su questo magico circuito si scrivono da sempre le pagine più belle del nostro sport.

Anche nella 600 il copione pare già scritto, con un super Tucci al comando e dall’alto dei suoi 422 punti guarda i suoi inseguitori diretti Marcello Brignoli ed Elia Mengoni. La 600 è classe straordinaria e i nomi degli inseguitori sono garanzia di lotta serrata sin dalle libere del venerdì. Due appuntamenti da non perdere e due gare da vivere dal primo all’ultimo istante.
Tutte da vivere anche le categorie Diablo, Diablo Rosso, Superbike e Supercorsa sia nella 600 che nella 1000 i giochi sono ancora apertissimi e tutto può ancora succedere.

Dunlop cup
Questo weekend doppia gara per i piloti della Dunlop Cup 1000, sabato alle 17:15 la Sprint Race e domenica alle 13:25 la gara. I protagonisti della classe 600 saranno in pista solo domenica alle 12:45

Sarà un ritorno pieno di attese quello di Matteo Osler nel Trofeo Dunlop Cup 600. Il pilota trentino sarà al via in veste di wild card insieme ad Andrea Montagnana e Luca Tommasini.

Il ferrarese Fabrizio Merlin, sarà wild card nella categoria 1000 insieme ad Andrea Di Vora.

Amatori
Dopo il lusinghiero debutto del 5 maggio, torna, sempre al Mugello, il Rookies Challenge ovvero una delle maggiori novità del Trofeo Italiano Amatori 2019. Ad imporsi nel primo round, in una giornata climaticamente molto difficile, fu Damiano Pipicella davanti a Carlo Carminati e a Christian Ceppitelli. Pipicella, torinese, 36 anni, interpreta al meglio lo spirito di questo campionato essendosi presentato alla prima prova accompagnato solo da un amico e con una Yamaha R1 curata personalmente, senza altri supporti tecnici. Come spiega l’organizzatore Daniele Alessandrini “Il Rookies Challenge è frutto di un lavoro di ricerca effettuato nel 2018 da nostro personale, presente ad oltre venti giornate di prove libere e pareggiamenti su tutte le piste d’Italia. E’ riservato ai piloti della classe 1000 che nel 2018 o anni precedenti hanno fatto segnare al Mugello tempi superiori a 2’07”, a questi viene offerta la possibilità di debuttare nelle competizioni, e di sentirsi piloti “veri”, sulle stesse piste dei mondiali, nelle massime condizioni organizzative e di sicurezza, per tre fine settimana all’anno. E parliamo proprio di week-end, di un impegno limitato, cioè al sabato e alla domenica. Quindi chi vuole può muoversi da casa il sabato mattina e ripartire la domenica pomeriggio. La formula vuole permettere a chi finora non si è misurato con le competizioni di compiere un’eccezionale esperienza all’interno della 1000 Base gruppo B ma, in futuro, potremmo anche dar vita ad una griglia autonoma”.

Yamaha R3 cup
Nel trofeo monomarca Yamaha, Alex Scorpaniti del team Geko Bike guida la classifica con 75 punti frutto di tre vittorie su quattro gare. Il bolognese sarà sicuramente l’uomo da battere, a insidiare il suo primato sarà per primo il suo compagno di squadra Giovanni Grianti, della categoria senior, che insegue a 27 lunghezze. Mirko Gennai del team Motoxracing è terzo in classifica, a soli due punti dal secondo. Roberta Ponziani, sempre andata a punti, è leader della speciale classifica dedicata alle donne.