E’ andato in scena nel week end il Bric, campionato britannico di indoor rowing, che quest’anno è diventato Campionato Europeo. La pandemia, e l’impossibilità di gareggiare tutti insieme in un’unica sede, ha trasformato questa gara in un evento mondiale, una gara futuristica nella quale si sono sfidati oltre 2500 atleti, dai 10 ai 90 anni, di ogni parte del mondo che hanno potuto gareggiare contemporaneamente seguendo sul monitor del proprio pc l’andamento delle prove in tempo reale. All’evento ha preso parte una foltissima rappresentanza italiana, 123 atleti, che ha conquistato un prestigioso bottino di medaglie e guadagnando, in molti, la qualificazione ai prossimi Mondiali di febbraio 2021.

La prima giornata- Si è partiti sabato con le durissime prove sui 2000 metri che hanno regalato ai colori italiani un oro, due argenti e due bronzi.

Martino Goretti (Fiamme Oro Sabaudia) ha dominato alla grande la gara della categoria Open Pesi Leggeri chiudendo in 6.13,8 conquistando contemporaneamente un posto ai Mondiali di Febbraio 2021.

Tra i Master, due ottimi secondi posti per Massimo Galletti (Italian Team) nella categoria 60 con 6:45,5, e per Michele De Petris (DLF Trieste) nella categoria LM 55 con 6:47,1.

Medaglia di bronzo invece per il Trentino Emanuele Romoli (Prosport) categoria LM60, con 7:01,5.

Tra le donne Master, terzo posto per Claudia Giacomazzi (DLF Trieste), categoria LW 55, in 8:03,4. Molto vicina al podio, dopo gara molto combattuta nella categoria LW 30, Laura Ghioldi quinta con con 7:42,7. Un eccellente sesto posto anche per Violante Lama (Canottieri Telimar) nella categoria W40 con 7:17,5.

La seconda giornata- Brillanti prestazioni degli italiani nelle gare dei 500 mt. dove sono arrivati tre ori fra gli uomini con le vittorie di Francesco Procaccianti (CC EUR) nella categoria LM40 (1:25,8), di Massimo Galletti nella categoria M60 (1:26,6) e di Michele De Petris (DLF Trieste) LM55 (1:30,2).

Argento per Simone Alberto Rolle (Canottieri Caprera) che si è classificato secondo nella categoria LM U23 in 1:26,7 conquistando un posto per i mondiali di Febbraio 2021. Argento anche per Riccardo Locatelli, secondo nella categoria LM75. Con il tempo di 1:49,4

Bronzo anche per Emanuele Romoli (Prosport Trento) in 1:33,2 LM60. Martino Goretti, (Fiamme Oro Sabaudia), vincitore ieri nei 2000, ha sfiorato il podio arrivando quarto dopo una gara mozzafiato.

In campo femminile argento per Claudia Giacomazzi (DLF Trieste) LW55 che ha coperto la distanza in 1:53,5.

Medaglie di bronzo e un nuovo record Italiano per Laura Ghioldi (Canottieri Roma) nella categoria LW30 nel contesto di una gara tiratissima che le ha visto fissare il tempo in 1:41,6. Bronzo anche Violante Lama (Canottieri Telimar) nella categoria Open F, con 1:37,4 che stabilisce con questa prestazione il nuovo record italiano della categoria W40. Prestigiosi terzi posti per Caroline Lucas (Tiber Rowing Club) W55 in 1:48,0 e per Angela Di Iorio (The Core Sabaudia) LW40 con 1:52,6.

Le Gare Paralimpiche-Strepitosi risultati anche per la squadra italiana di para atleti. Medaglia d’oro nel 2000m per Gianfilippo Mirabile, che conquista un posto ai mondiali 2021 e stabilisce il nuovo record Italiano di categoria (6:54,3 PR2) e per Carlo Fabio Marcello Calcagni (M AR2 7:18,2).

Argento per Lorenzo Bernard (6:16,4 PR3 PD/VI).

Bronzo per Francesco Saverio di Donato (M AR3 Open) in 6:41.1. E infine un ottimo quarto posto per Greta Elizabeth Muti in 7:36,2 (WPR3 PD/VI).

Nelle gare disputate sul tempo di 4’ ori italiani per Carlo Fabio Marcello Calcagni (M AR2) che ha coperto nei 4 minuti 1179 mt. e per Francesco Saverio di Donato (AR3-Open) che ha coperto 1233 metri.

Nelle gare su 1 minuto due medaglie d’oro per i colori italiani, rispettivamente a Carlo Fabio Marcello Calcagni (AR2 Invictus Games Foundation Team Italy) che ha coperto 339 metri nel tempo e Alberto Quagliato (PR2 Canottieri Caprera) che ha coperto 334 metri nel minuto.