Tante voci, un solo protagonista e quel titolo che magnificamente lo descrive: “Il dio scontroso”. Venerdì 5 novembre, dalle 18.30, il Circolo Canottieri Roma ospiterà la presentazione di questa raccolta di racconti che omaggia, spiega e canta il Tevere con le firme, in rigoroso ordine alfabetico, di Alberto Acciari, Camilla Baresani, Francesca Bertuzzi, Stefano Brusadelli, Antonio Davanzo, Federica De Paolis, Giuseppe Di Piazza, Francesca Lancini, Andrea Simi, Enrico Tonali ed Enrico Vanzina.

A presentarlo, nella sede del club di Lungotevere Flaminio 39, saranno proprio la scrittrice Camilla Baresani, il giornalista e scrittore nonché ex vicepresidente del Circolo Stefano Brusadelli e il collega e storica firma del “Corriere della Sera” Giuseppe Di Piazza.

“Il dio scontroso” (Palombi Editori, 116 pagg., 14 euro) è la prima opera letteraria interamente dedicata al fiume dei romani tante volte oggetto di attenzione per la sua storia e le sue curiosità, ma finora piuttosto trascurato. Undici autori, romani di nascita o d’adozione, hanno contribuito a questa raccolta, scrivendo ciascuno un racconto inedito dalla medesima ambientazione. Storie di tutti i sapori, diverse nello stile, ma accomunate dalla potente presenza del Tevere come testimone di grandi e piccole vicende, saggio consigliere nei momenti topici dell’esistenza, suscitatore di sentimenti sempre intensi, a cominciare dall’amore.

Il volume è il primo di una nuova collana edita da Palombi, diretta proprio da Brusadelli, che intende promuovere la conoscenza e l’amore per “il Biondo” dall’Associazione per il Museo del Tevere, nata nel 2020 su iniziativa dei cinque Circoli storici romani di canottaggio: Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, Canottieri Aniene, Canottieri Roma, Canottieri Lazio e Canottieri Tirrenia Todaro.