GIOVOLLEY1
Giò volley inarrestabile

Anche Marsala, regina incontrastata del girone D del campionato di B1 femminile non sfugge alle leggi del PalaGiòvolley e, per una sera, cede lo scettro alla formazione pontina che con una gara generosa, lotta, rimonta e batte 3-1 le siciliane, inseguendo una vittoria sofferta ma meritata. E’ stata una gara preparata molto bene tatticamente, un successo difficile, ottenuto col cuore e firmato da un gruppo sempre più affiatato che ha fatto ricorso, dopo il primo set perso in maniera netta soprattutto nel gioco(20-25), a tutta la sua bravura e all’orgoglio di squadra indomita ed esperta, solida e determinata. Comincia dunque bene il 2016 per la Giò Volley di Tonino Federici che costringe alla prima sconfitta da 3 punti le lilibetane di Ciccio Campisi mantenendo l’imbattibilità stagionale fra le mura amiche e consolidando a quota 22 una quarta posizione lontana un solo punto dalla zona nobile della graduatoria.

Le dichiarazioni
Claudio Malfatti, presidente Giò volley Aprilia: “ Sono contento per la vittoria, ringrazio tutti coloro che l’hanno resa possibile. Dedico il successo di questa sera alla città di Aprilia, alle ragazze ed a tutti coloro che indossano la maglia Giò Volley, in campo e fuori. Ogni nostra partita sta diventando sempre di più un evento straordinario, composta di Sport e Spettacolo. Grazie a tutti e non mancate mai”.

Tonino Federici, tecnico Giò volley Aprilia: “Abbiamo costruito la vittoria sulle nostre qualità andando ad aggredire i loro punti deboli. Va dato merito alle ragazze che sono state brave a colpire la squadra avversaria. Molto probabilmente loro non si aspettavano il tipo di gioco che abbiamo messo in campo”.

Annalisa David, capitano Giò volley Aprilia: “Era importante vincere questa gara, la Giò Volley lo ha fatto credendoci e dimostrando contro un’avversaria di spessore le sue qualità. E’ stata la vittoria del gruppo, un team unito che questa sera ha dimostrato di saper giocare con la testa ma anche con il cuore. Ringrazio i tifosi per il grosso sostegno indispensabile per noi, a loro dedico questa vittoria”.

La gara
Nel primo set le cose non girano bene per l’Aprilia (5-8), il Marsala è più determinato e non fatica molto ad imporre alla squadra pontina, ancora lontana dal clima del match, le potenti trame offensive di Panucci e Biccheri, ben amministrate dalla regia di Mordecchi (14-18). Le tante cose ancora da registrare (correlazione muro difesa) e i troppi errori concessi non possono che favorire l’allungo definitivo delle ospiti(22-17) che fissano a proprio favore il primo parziale(20-25) portandosi in vantaggio per 1-0.
Nel secondo tempo però la Giò Volley cambia pelle, sale il ritmo e la concentrazione (8-3). L’attacco comincia a macinare punti con Kranner e David in grande evidenza(16-9) mentre il muro diventa imperforabile(21-14). L’azione aggressiva della formazione pontina toglie il respiro al gioco ospite che frana definitivamente dai nove metri col doppio ace di Borelli e il punto finale di Gioia che fissa sul (25-17) la parità tra le due squadre.
Terzo set più equilibrato. Il Marsala è squadra di qualità, costruita per grandi obiettivi e mette in campo tutta la sua tecnica. La Giò Volley resiste non si scompone e risponde con fermezza (8-7). Ottimo il lavoro in questa fase della palleggiatrice pontina Gatto, lucida nelle scelte e capace di far girare l’attacco con grande disinvoltura(16-13). Sorretta da un tifo incessante, la Giò Volley non si scompone e spegne le speranze di un Marsala in difficoltà (22-17) sfruttando meglio i contrattacchi con David, Caponi e Gioia ancora una volta a chiudere il set(25-21) e a dare il punto del vantaggio interno 2-1.
Equilibrato l’avvio del quarto set (8-7). Ferito nell’orgoglio il Marsala tenta una rabbiosa reazione (9-11) e trova in Patti il guizzo ispiratore che sembra dare l’effetto desiderato (12-16). La Giò Volley ricomincia con ordine. Dai nove metri Gioia diventa insidiosa per la ricezione nemica e trova la parità(18-18). L’Aprilia tenta la fuga(21-18). Il match sembra ormai giunto all’epilogo ma torna incerto nel finale reso incandescente dalle efficaci veloci di Texeira Macedo (24-23). Le speranze però si infrangono definitivamente sul potente attacco di Gioia che mette fine ai giochi e decreta la vittoria della Giò Volley Aprilia (25-23).