Ultima partita prima della cosiddetta ‘fase ad orologio’ in Prima Divisione e situazione del tutto incerta ed equilibrata come non mai dal terzo posto in giù. Se ormai pare assodato il primo posto dei Panthers Parma, attualmente con un record di 5 vittorie e 0 sconfitte, e il secondo dei Seamen Milano, che domenica affronteranno in trasferta i Ducks Lazio ma con la serenità del 4 a 1 sullo scoreboard, alle loro spalle è infatti vera bagarre, con quattro squadre appaiate al terzo posto con un record di 2 vittorie e 3 sconfitte e la necessità di portare a casa gli scontri diretti per agguantare gli ultimi due posti utili in classifica ed accedere così ai Play Off. La regular season si chiuderà il 20 giugno, dopo che tutte le squadre avranno osservato un turno di riposo (29-30 maggio) e due partite ‘ad orologio’, ovvero contro la squadra che le precede e che le segue immediatamente in classifica.

Con questo quadro ben chiaro in mente, dunque, saranno Dolphins, Guelfi, Warriors e Ducks a dover cercare una W a tutti i costi, questo weekend, con due dei tre campi coinvolti in cui, però, probabilmente servirà un’impresa! I Warriors Bologna affronteranno in casa i Panthers Parma, in un derby tutto emiliano che ci auguriamo sappia regalare emozioni. I bolognesi arrivano dalla sofferta vittoria in esterna contro i Dolphins, dove hanno dimostrato di aver saputo reagire alla delusione delle passate settimane. I Panthers continuano a vincere, senza strafare, ma mostrando una solidità e continuità di gioco, soprattutto in attacco, decisamente convincenti. Non sarà facile ribaltare i pronostici…

Probabilmente più incerto il risultato finale di Ducks Lazio vs Seamen Milano, a condizione che i romani non incassino il solito, abbondante passivo in fase di avvio, perché le rimonte (come dimostrato la scorsa settimana contro Parma) non sempre riescono e se davanti hai i Campioni d’Italia in carica, ogni errore rischia di trasformarsi in un incubo. I marinai arriveranno a Roma carichi come non mai, pronti a cancellare in campionato la delusione dell’eliminazione in CEFL e se già sono pericolosi normalmente, feriti e arrabbiati fanno ancora più ‘paura’!

La partita che, però, probabilmente ci regalerà più emozioni è la sfida tra Dolphins Ancona e Guelfi Firenze, in programma sabato alle 18.00 al Nelson Mandela. Perfetto equilibrio in classifica, scontro diretto che consentirebbe ad una delle due squadre di compiere un balzo in avanti ed affrontare la fase ad orologio con un pizzico in più di serenità. Anche se arrivare terzi, in questo momento, vorrebbe dire affrontare subito i Seamen…
Firenze è reduce da una travolgente vittoria contro i Rhinos Milano (questa settimana al turno di riposo) risultato di una prestazione perfetta sia in attacco che in difesa dove spiccano importanti individualità e non solo di stampo straniero. Il roster dei fiorentini è abilmente orchestrato da coach Hagen, sempre più decisivo per la squadra, e per gli avversari è difficile prevedere a quale gameplan i Guelfi si affideranno. Per contro, i Dolphins sono squadra che non molla mai: lo abbiamo visto sia contro Parma che contro Bologna e l’organico a disposizione di coach Rotelli (uno degli allenatori italiani più bravi e preparati del nostro campionato maggiore), al netto degli infortunati, potrebbe mettere in seria difficoltà i gigliati.