Gli Estra Guelfi Firenze allenati da Guglielmo Perasole hanno sbaragliato la concorrenza dei pari età dei Seamen Milano, conquistando così un posto nella finale nazionale che si svolgerà all’interno della cornice dello “Youth Bowl 2018”, in programma proprio al “Guelfi Sport Center” il weekend del 5 e 6 gennaio. Rispettati dunque i pronostici della vigilia, con gli under 16 gigliati che si sono imposti sui marinai meneghini con un netto 46-0. I fiorentini adesso si giocheranno il titolo nella finale in programma domenica 6 gennaio alle ore 12 contro i Giaguari Torino, capaci di imporsi nell’altra semifinale del torneo FIDAF per 48-13 sugli Skorpions Varese.

Estra Guelfi Firenze U16 – Seamen Milano U16: 46-0 (0-0, 14-0, 24-0, 8-0); in touchdown per gli Estra Guelfi Firenze: Andrea Costanzi (3), Cosimo Casati (3), Giovanni Della Sorte.

Il primo quarto vede l’attacco fiorentino accusare l’importanza del momento perdendo l’ovale nelle ultime 20yds di campo a causa di un fumble di Andrea Costanzi. La difesa viola però si dimostra ancora una volta pressoché perfetta, prima recuperando una palla persa dai milanesi con Matteo Piccini e poi costringendo gli stessi ad un punt nel successivo drive. Nel secondo quarto suona la sveglia per l’attacco dei padroni di casa che, spinti dal pubblico viola sugli spalti, infilano 14 punti in rapida successione con le segnature pesanti di Andrea Costanzi (ben imbeccato su lancio da Marco Spinelli) e Cosimo Casati. Il match si mette quindi in discesa per i viola quando il solito Edoardo Calabrò propizia un fumble di Nalin che viene ricoperto per la formazione di casa da Giovanni Scialdone. Prima dell’intervallo i gigliati tentano quindi il colpo del KO, ma Spinelli lancia un intercetto che pone fine al primo tempo. La parola fine sul match è però solo rimandata visto che la terza frazione di gioco degli Estra Guelfi Firenze è per palati fini con il poker di touchdown a cura di: Andrea Costanzi (con due segnature, la seconda delle quali su intercetto), Cosimo Casati e Giovanni Della Sorte e con i placcaggi della difesa guelfa, rinvigorita dal rientrante Dario Pinzauti (ai box per alcune partite a causa di un intervento al menisco) e dai possessi avversari stroncati dagli intercetti di Andrea Costanzi e di un Matteo Villoresi in gran spolvero. L’ultimo quarto è una formalità, con i viola che non concedono nessun punto agli avversari, fissando il risultato sul 46-0 con l’ultima sgroppata vincente di Cosimo Casati.