Dopo una settimana di riposo tornano ad accendersi i riflettori sul Campionato Italiano Football Americano Prima Divisione, con tutte e dieci le squadre protagoniste dell’edizione 2018 del torneo che torneranno in campo per la Week 4. Gli Estra Guelfi Firenze proveranno a riprendere (sabato 31 marzo alle ore 15) il discorso da dove è stato interrotto con la bye week, vale a dire dal filotto di tre vittorie consecutive accumulate nelle prime uscite del torneo. Per calare il poker e restare in vetta alla classifica i viola di Coach Brett Morgan dovranno avere ragione dei Ducks Lazio, imponendosi sulla controparte romana fra le mura amiche in quella che sarà l’andata del “Rivalry Game” (unico incrocio di regular season che prevede la formula di andata e ritorno).

La formazione capitolina, frutto della fusione in una singola entità di Marines Lazio e Grizzlies Roma, ha fatto vedere buone cose sin qui, rispondendo con le vittorie sugli UTA Pesaro e sui Giaguari Torino alla sconfitta di misura incamerata contro i Giants Bolzano nella giornata di apertura del campionato. Un record di 2-1 maturato anche grazie alle corse di Mike Gentili, il Running Back oriundo della squadra dell’Urbe che si è dimostrato un cliente molto ostico per le difese italiane, come affermano le sue statistiche: 7 touchdowns (6 su corsa) e 151 yards guadagnate ad ogni allacciata di casco ed armatura.

La partita del weekend pasquale porterà con sé anche un paio di belle sorprese. Al “Guelfi Sport Center” vi sarà difatti spazio per la beneficenza grazie ai volontari della onlus “Associazione Tumori Toscana A.T.T.”, che saranno presenti all’interno dell’impianto per distribuire ai tifosi le Uova della Solidarietà (con le donazioni che andranno a sostegno delle attività promosse dall’associazione). A fungere da ciliegina sulla torta in un sabato che si preannuncia davvero imperdibile sarà la cerimonia del kick-off, con Eduardo Di Ciommo (sostenitore del crowdfunding lanciato dagli Estra Guelfi Firenze su Indiegogo) che darà il via al match con il suo calcio.

Alberto Puliti, Defensive Line Coach degli Estra Guelfi Firenze, ha offerto il suo punto di vista sulla partita che vedrà i fiorentini opposti ai Ducks Lazio.
Come è andato sin qui il suo reparto?
“Stiamo parlando di un pacchetto composto da tanti giocatori giovani, non solo per l’età ma anche per gli anni di esperienza in questo ruolo. Gianluigi Araujo, Tommaso Baffetti e Christian Cartenì sono praticamente alla loro prima volta nella linea difensiva e sono molto contento di quello che stanno facendo. Un altro giovane, ma con più esperienza nella posizione, è Lorenzo Vannini: il classe ’98 è un giocatore molto intenso ed apprezzo veramente tanto il suo apporto. Merito ovviamente degli allenatori che lo hanno formato nelle giovanili”.

Sabato avrete un bel da fare contro le corse di Mike Gentili…
“Abbiamo sempre molto da fare. L’oriundo dei Ducks Lazio sembra un bel giocatore, noi daremo tutto per rendergli dura la vita”.

Come stanno i giocatori dopo questa bye week?
“Le settimane di riposo sono sempre un’arma a doppio taglio. Da una parte non giocare ti permette di riposarti e recuperare giocatori acciaccati ed energie, dall’altra l’oziare porta ad interrompere il ritmo di quello che stai facendo. Sarà il campo a pronunciare la risposta che cerchi”.

Da maestro tatuatore c’è un tatuaggio che faresti alle sue linee?
“Bella domanda, ma trovo i tatuaggi una cosa molto personale ed io per primo, che ne porto tanti sulla mia pelle, non ne ho riguardanti il football. Non perché questo sport non sia una cosa fra le più importanti della mia vita e la disciplina che mi ha dato più soddisfazioni, ma non mi piace mischiare le due cose”.