Sabato 16 febbraio presso il Centro di Ipovisione della UOC di Oftalmologia del Policlinico Umberto I, diretta dal Prof. L.Spadea, si svolgerà uno screening preliminare sulle abilità visive in atleti di elite della F.I.T.A.V.(Federazione Italiana Di Tiro a Volo).

I tiratori coinvolti saranno Erminio Frasca (Fiamme Oro) di Priverno (LT), Campione Europeo di Fossa Olimpica a Zagabria 2006 e vincitore della Finale di Coppa del Mondo del 2007, Marco Sablone (Fiamme Oro) di Roma, Campione del Mondo Universitari di Skeet nel 2012 a Kazan e medaglia d’oro nella Coppa del Mondo di Acapulco nel 2017, Riccardo Filippelli (Esercito) di Pistoia, Campione Europeo di Skeet nel 2016 a Lonato del Garda e d’oro nella Coppa del Mondo di New Delhi del 2017, e Tammaro Cassandro (Carabinieri) di Capua (CE), d’oro nello Skeet nelle Coppe del Mondo di Lonato nel 2012 e di Nicosia 2013..

Il centro ipovisione, insieme alla F.I.T.A.V., promuove un progetto di valutazione delle diverse abilità visive dei suoi più prestigiosi atleti, pronti ad affrontare le Olimpiadi di Tokyo 2020.

Il Prof. Alessandro Segnalini, coordinatore del’Area Di Ortottica, ideatore di un protocollo di Sportvision specifico, e la Prof.ssa Lia Giustolisi Responsabile del Centro di Maculopatie e del Centro di Ipovisione, in base ai parametri rilevati potranno realizzare programmi customizzati per ciascun atleta mirati al raggiungimento di una implementazione delle performance visive.