Si comincia con Capareza (questasera, ore 21 e 30), poi si proseguirà con Gue Pequeno, Mr Rain, Nashley, J-Ax The Zen Circus, Willie Peyote e Studio Illegale. Fabrica di Roma si appresta a vivere il Fdb Festival, magic moment dell’estate nella Tuscia, nata nel 1997 e che ha visto crescere in maniera esponenziale sia il pubblico che l’appeal della critica. Rispetto a vent’anni fa è cambiata la location – oggi lo spazio è molto più grande e sono migliorate la qualità musicale e della birra.

Dunque apre le danze Caparezza, che, con i venti “sold out” dei suoi concerti e più di 125.000 biglietti venduti, è l’artista dell’anno; venerdì 24 agosto toccherà a Guè Pequeno, rap e artista italiano più ascoltato nel 2017 e triplo disco di platino per la sua “Lamborghini”. Sabato 25 agosto il tstimone passa a J-Ax, fra i rapper più conosciuti, un quarto di secolo di carriera ed ex frontman degli Articolo 31. Domenica 26 agosto chiusura affidata a Willie Peyote (voce del gruppo “Funk Shui Project”) e Zen Circus, ovvero Andrea Appino, Karim Qqru, Massimiliano “Ufo” Schiavelli e Francesco Pellegrini, che hanno conquistato la scena rock italiana con l’album “Doctor Seduction”. A chiudere la band valleranese “Studio Illegale”.