Un’edizione da ricordare. La tappa unica dell’European Championship Mini Bike Racing 2018, il Campionato Europeo Junior di Velocità sotto l’egida FIM Europe disputatosi a Franciacorta dal 2 al 5 agosto scorsi, ha raggiunto nuovi traguardi in termini di standard organizzativi frutto della stretta organizzazione tra la Federazione Motociclistica Italiana, FIM Europe, l’Autodromo “Daniel Bonara” di Franciacorta e le istituzioni locali. Complessivamente ben 109 piloti in rappresentanza di 14 differenti nazioni hanno preso parte all’evento nelle varie categorie in gara con una rimarchevole adesione registratasi nelle classi dell’Europeo Minimoto (Junior A, B, C e Open A). Per quanto concerne i verdetti sportivi, poker di successi italiani con Valentino Sponga (Junior A), Giulio Pugliese (Junior B), Guido Pini (Junior C) e Simone Graziano (Open A) laureatisi Campioni europei Minimoto 2018.

Grande spettacolo all’insegna di contenuti tecnici di prim’ordine hanno caratterizzato le gare valevoli per l’Europeo Minimoto targato FIM Europe. Partendo dalla Junior A, classe dei giovanissimi, Valentino Sponga è stato il grande protagonista del fine settimana al Castrezzato Motorsport Arena di Franciacorta. Autore della pole position in 50″703 a precedere Luana “Lulu” Giuliani e Loris Capriolo, il giovane protagonista della serie tricolore è riuscito ad assicurarsi l’alloro continentale in virtù della vittoria nelle prime due gare e del secondo posto in Gara 3 seguito nella graduatoria finale da Matteo Masili e dallo stesso Capriolo, primatista della terza manche in programma. Nelle posizioni di vertice da segnalare il quarto posto di Giacomo noto a precedere Gionata Barbagallo con Luana Giuliani classificatasi sesta. Nella Junior B fine settimana memorabile per Giulio Pugliese: pole position, vittoria in due delle tre gare disputate e con un bottino di 66 punti Campione Europeo 2018. Pugliese ha così preceduto Emanuele Andrenacci e Leonardo Zanni, quest’ultimo a completare il podio dopo il trionfo di Gara 1, quarto e quinto posto rispettivamente per Christian Pucci e Leonardo Abruzzo. Passando alla Junior C, dopo la pole position Guido Pini ha monopolizzato la scena con tre vittorie su tre gare a precedere Mattia Vignati e Lennoxx Phommara, mentre Eros Messina e Jacopo Villani hanno completato la top-5. La Open A ha invece prodotto l’affermazione di Simone Graziano grazie alla vittoria delle prime due gare, per quanto ad ex-aequo in termini di punti (61) con Jacopo Tatoli, autore della pole position e vincitore di Gara 3. Completa il podio Luigi Nespoli, quarta Roberta Ponziani con Emiliano Rapanotti quinto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here