BREMA
La copertina del libro

Un libro utile per rammentare una tragedia di cinquant’anni fa, il disastro aereo di Brema. Lo ha scritto Dario Ricci, giornalista IlSole24Ore e Radio24, già autore de “La migliore gioventù”, “In vetta al mondo”) per Infinito edizioni (“I ragazzi di Brema 28 gennaio 1966, il tragico viaggio della Nazionale italiana di nuoto” ) e racconta in maniera attenta quanto avvenne quel tragico gennaio di mezzo secolo fa.

La scheda del libro

È il 28 gennaio 1966. Sette atleti della Nazionale azzurra di nuoto, insieme al loro allenatore e al giornalista della Rai Nico Sapio, muoiono in un incidente aereo in fase di atterraggio al termine del viaggio che li avrebbe dovuti portare da Milano a Brema per gareggiare in un importante meeting internazionale. A mezzo secolo dalla tragedia, Dario Ricci ripercorre le ultime ore di quei campioni, le loro vite, le loro carriere. Pagine che rendono ancora oggi indimenticabile il ricordo de “i ragazzi di Brema”.

Le testimonianze

“C’è un colore che ci ha unito, ci unisce e ci unirà per sempre ai ‘ragazzi di Brema’: l’Azzurro. È il colore della Nazionale, il colore di quella scritta ‘Italia’ che portavano sulle loro borse e le loro divise, così come tante volte è capitato a me, con lo stesso orgoglio, la stessa gioia, la stessa fierezza”. (Massimiliano Rosolino)

“Questo libro ci aiuta a capire, a riflettere, a conoscere chi fossero e cosa avrebbero rappresentato ancora i nuotatori in viaggio verso Brema. Persi per sempre per una manovra sbagliata, ma mai dimenticati. L’oblio non cadrà per ‘i ragazzi di Brema’”. (Stefano Arcobelli)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here