Andora - Alassio
Andora - Alassio

Dopo lo show sul Mortirolo di Mara Abbott, la carovana del Giro Rosa si è spostata in Liguria deve affronterà la due giorni decisiva. Si comincia oggi con la Andora-Alassio (Madonna della Guardia), 118.6 km molto impegnativi, con quattro GPM, incluso il secondo e ultimo arrivo in salita di questo Giro d’Italia Femminile.
Si comincia subito in salita, sulle strade del Trofeo Laigueglia, scalando nell’ordine il Passo del Ginestro (672 m – 2° cat.), Colle di Nava (938 m – 2° categoria) e Passo Caprauna (1374 m – 1° categoria). La successiva discesa è molto pedalabile e porta a Cisano sul Neva, Ceriale ed Albenga (Traguardo Volante al km 100.5). Gli ultimi 8 chilometri sono tutti all’insù, fino al Santuario Madonna della Guardia di Alassio: la salita verso il traguardo ha una pendenza media all’8% e presenza numerose curve, e servirà a scremare ulteriormente la classifica dopo l’importante giudizio dato ieri dal Passo del Mortirolo.

Sarà una giornata speciale per Mara Abbott: la nuova Maglia Rosa correrà oggi con una speciale bicicletta rosa donata da Colnago, main sponsor della manifestazione e fornitore delle biciclette del Team Wiggle High5.

Articolo precedenteCalcio, Atletico Torrenova 1986, Scotini: “Per me questa è un’occasione importante”
Prossimo articoloMoto, Civs, terzo round a Monzuno