Un numero da fenomeno è stato quello fatto da Marianne Vos sul traguardo in quota di Piedicavallo (Biella), dove ha vinto superando in rimonta sulla linea di arrivo la australiana Lucy Kennedy (Mitchelton-Scott), ormai sicura della vittoria di tappa, e la danese del Team Bigla Cecilie Uttrup Ludwig. Per la olandese della CCC – Liv è il successo n° 23 in carriera al Giro Rosa Iccrea.

La tappa è stata caratterizzata dalla fuga della campionessa di Slovenia Eugenia Bujak (BTC City Ljubljana), con un vantaggio massimo di circa 3 minuti. Il suo attacco è svanito dopo essere transitata dal traguardo volante di Biella, con il forcing della Lotto – Soudal Ladies. Succesivamente sulla salita finale scatta Tayler Wiles (Trek – Segafredo), ma il gruppo comandato dalla Bigla accelera e raggiungono la statunitense a meno di tre km dal traguardo. E’ Lucy Kennedy infine a tentare l’attacco buono, ma proprio sull’arrivo, come un fulmine arriva Marianne Vos, che la aggancia e supera.

In classifica generale comanda sempre la Maglia Rosa di Katarzyna Niewiadoma davanti a Cecilie Uttrup Ludwig e la stessa Marianne Vos, che a fine tappa commenta: “Ho visto Lucy davanti a me che stava rallentando e così ho spinto al massimo per andare a prenderla. Vittoria n°23? Ogni tappa vinta al Giro ha un sapore speciale.”

Domani si corre la 4° tappa, da Lissone a Carate Brianza.