Nella quarta giornata dei Mondiali Junior a Plovdiv (Bulgaria), l’Italia piazza in finale altre cinque barche, sfiorando l’en-plein e giocandosi domani le medaglie con 13 delle 14 imbarcazioni presentate alla rassegna iridata, risultando, tra le tre nazioni iscritte in tutte le specialità, la più presente nelle finali davanti a Germania (12 barche in finale su 14 presentate) e Stati Uniti (7 su 14). Dalle semifinali odierne, l’Italjunior va in finale con singolo, doppio e quattro di coppia maschili e con singolo e doppio femminili, mentre è finale B per il due senza maschile. Passano il turno con la seconda posizione e il secondo tempo generale Marco Dri ed Emanuele Bergamin nel doppio maschile. I due azzurrini chiudono la propria semifinale alle spalle della Germania, realizzando però un crono migliore per poco meno di tre secondi della Francia vincitrice della successiva semifinale. Medesima specialità al femminile, e gara fotocopia, per Edda Volponi ed Alice Bussacchetti. L’Irlanda vince la semifinale che vede le azzurrine concludere al secondo posto per meno di nove decimi, con Edda e Alice che fermano il cronometro un secondo e tre decimi prima della Slovenia primeggiante nell’altra semifinale.

La seconda piazza in semifinale dietro la Svizzera vale il passaggio in finale e il secondo tempo assoluto della specialità anche per il singolo femminile di Giulia Magdalena Clerici, abile a non perdere il treno dell’avversaria elvetica e a realizzare un tempo nettamente migliore – circa cinque secondi e mezzo – della Francia che chiude al primo posto l’altra semifinale. Acciuffa la finale con il secondo posto in semifinale, ed il terzo crono complessivo, il quadruplo maschile di Andrea Licatalosi, Nicolò Bizzozero, Marco Gandola e Francesco Pallozzi, bravi a restare attaccati in chiusura alla Repubblica Ceca, che batte il quartetto azzurrino per appena un secondo, mentre nella prima semifinale la Germania vince con il primo tempo assoluto. Quinto e ultimo armo dell’Italjunior a centrare la finale è il singolo maschile di Marco Prati, terzo in semifinale dietro Stati Uniti e Lituania. Anche Marco registra complessivamente il terzo tempo dell’ultimo turno di qualifica dello skiff maschile, fermando il cronometro 38 centesimi prima della Germania che vince la successiva semifinale. Finale B infine per il due senza maschile di Federico Ceccarino e Ferdinando Emanuele Chierchia che, nel rush conclusivo, non riescono a rientrare sulle battistrada Romania, Norvegia e Grecia, chiudendo al quarto posto. Domani a Plovdiv giornata conclusiva dei Mondiali Junior con l’Italia che inizia a gareggiare alle ore 9.40 (8.40 in Italia) proprio con la finale B del due senza maschile, mentre dalle 10.40 (9.40) alle 14.00 (13.00) al via le finali per l’assegnazione delle medaglie.