Emanuele Giarri, Bruno Mascarenhas e Giulio Acernese

Per il Circolo Canottieri Roma si chiudono con due splendide medaglie d’argento i Campionati europei Under 23 di Duisburg, in Germania. Ciò grazie a Emanuele Giarri e al peso leggero Giulio Acernese. Fine settimana intenso, il primo di gare internazionali per il canottaggio nel post-quarantena, che premia soprattutto la combattività di due giovani e splendidi interpreti del Remo giallorosso. Senza dimenticare le finali di oggi, domenica 6 settembre, assai combattute fino al traguardo. Giulio nel 4 di coppia Pesi Leggeri (Alessandro Benzoni-C. Gavirate, Patrick Rocek-S.C. Lario, Giulio Acernese-C.C. Roma, Alberto Zamariola-S.C. Cerea, la composizione dell’equipaggio); Emanuele nel 4 di coppia (Riccardo Mattana-Idroscalo Club, Gustavo Ferrio-C.C. Saturnia, Lorenzo Gaione-CUS Torino, Emanuele Giarri-C.C. Roma). In cabina di regia, assistente tecnico della Nazionale maschile guidata da Spartaco Barbo, il direttore tecnico del Canottaggio C.C. Roma Bruno Mascarenhas.

Il primo a scendere in acqua, sabato, è Acernese, campione del mondo nella categoria lo scorso anno. Secondo posto in batteria dietro la Francia e davanti alla Germania per la barca azzurra, con la finale da riacciuffare attraverso i ripescaggi. Va meglio a Giarri, bronzo ai Mondiali 2019: il quartetto italiano vince la sua batteria bruciando Germania e Romania all’arrivo e volando in semifinale. Se per il ventunenne pisano e i suoi compagni la giornata si chiude lì, per il ventenne romano Giulio ci sono ancora i ripescaggi del pomeriggio, dove va in scena una prova d’orgoglio: prima Italia e finale in tasca, seconda Germania, terza Turchia.

La domenica parte allora con entrambi gli alfieri giallorossi ancora in corsa per una medaglia. Per il 4 di coppia di Emanuele c’è però prima la semifinale. Secondo posto alle spalle della Romania, con la Repubblica Ceca terza e promozione in finale strappata. E mentre in Italia il Circolo Canottieri Roma consuma pranzo e caffè, molti con un occhio ai social e alla diretta streaming via YouTube, Giulio ed Emanuele entrano nella storia, conquistando le prime medaglie nella storia del club giallorosso a livello continentale, in una competizione giovane in tutti i sensi (è nata nel 2017) ma di grandissimo interesse. Alle 13.10 tocca ai Pesi Leggeri con Acernese: oro alla Francia che chiude in 6:04.97, argento all’Italia (6:06.70), bronzo alla Germania padrona di casa (6:07.07). Alle 14.38 spazio al 4 di coppia di Giarri: oro alla Repubblica Ceca (6:01.14), argento all’Italia (6:02.06), bronzo ancora alla Germania (6:02.49).

Sul podio cerimoniale rivoluzionato a causa dell’emergenza Covid, atleti in mascherina e chiamati a mettere loro stessi la medaglia intorno al collo, ma tanta felicità. Gioia che ha il sapore della rinascita, gioia d’argento per i ragazzi del Canottieri Roma.