Roberto Fagotti

La Roma VIII ha conosciuto le sue avversarie. Nelle scorse ore il Comitato regionale ha reso nota la composizione dei nove gironi di Prima categoria e il club capitolino ha “cambiato zona” rispetto alla scorsa stagione.

“Non so se sia un fatto voluto o casuale, ma negli ultimi anni ci siamo spesso alternati tra la zona prenestina e quella tiburtina – sottolinea il direttore sportivo Roberto Fagotti – Difficile dire adesso se questo nuovo raggruppamento possa essere più o meno competitivo di quello dell’anno scorso, ma sarà il campo a dare come sempre il suo verdetto”. Per questo motivo il ds non si espone sulle possibili protagoniste del girone.

“Credo che dopo nove o dieci partite si capirà di più sui valori in campo. Conosciamo bene il Valle Martella con cui abbiamo giocato lo scorso campionato e che costruisce sempre squadre importanti che meritano rispetto, poi ci saranno un paio di squadre neopromosse e altre realtà di buon livello come il Castelverde, che affronteremo nell’ultima amichevole pre-campionato del prossimo 29 settembre. Ogni partita va giocata e vinta sul campo, le chiacchiere se le porta via il vento: ma noi siamo convinti di aver allestito una squadra che può stare nelle zone alte della classifica, poi a vincere è una soltanto”. La preparazione scatterà proprio oggi, ma Fagotti avverte già un “clima” diverso rispetto allo scorso (soffertissimo) campionato. “Due anni fa vincemmo il nostro girone, ma per i fatti noti a tutti fummo penalizzati e la promozione conquistata sul campo sfumò. L’anno scorso tutto l’ambiente ha indubbiamente risentito di quella “botta” e gli stimoli positivi si sono spenti presto. Quest’anno sembra essere nato sotto una prospettiva totalmente diversa, anche la società si è strutturata in maniera importante iniziando ad allestire un settore giovanile agonistico e una Scuola calcio tutta sua e noi sentiamo la responsabilità di fare cose importanti a livello di prima squadra”.

La società romana, rispetto ai sei nuovi arrivati già ufficializzati in piena estate (Porcarelli, Cusanno, Russo, Alliaj, Verna e il rientrante Riccardi), ha integrato nell’organico il solo Alessio Vernile che aveva già giocato uno scorcio di stagione l’anno passato. “La rosa resterà questa, anche se ovviamente assieme a mister Fiaschetti potremo fare alcune valutazioni di correttivi nel corso della preparazione” conclude Fagotti. La prima amichevole è in programma già sabato contro il Trigoria (Seconda categoria).