I 2003 della Juventus hanno chiuso al secondo posto la scorsa edizione del Memorial Varani
I 2003 della Juventus hanno chiuso al secondo posto la scorsa edizione del Memorial Varani

Un gradino del podio dopo l’altro, sognando quello più ambito. Medaglia di bronzo e seconda classificata nelle precedenti due edizioni, la Juventus si presenta ai nastri di partenza del terzo Memorial Cristina Varani con l’obiettivo di riscattare la cocente beffa patita un anno fa dai 2003, sconfitti ai calci di rigore dall’Empoli nella finalissima per il titolo, e di riuscire finalmente a primeggiare nella rassegna organizzata dall’Asd Racing Club.

Le chance di riuscirci passano attraverso una buona performance nella fase a gironi, che consegnerà l’accesso alle semifinali alle prime due classificate. Inseriti nel raggruppamento B, i bianconeri debutteranno martedì 29 agosto alle 19.30, all’indomani della presentazione, contro i dilettanti capitolini della Lodigiani. Il giorno seguente saranno loro ad aprire il programma tenendo a battesimo la Racing Club Fondi (ore 15), mentre la terza gara li vedrà contrapposti agli statunitensi del Weston Fc, con fischio d’inizio fissato alle ore 18 di giovedì 31. Dopo aver osservato la sosta ai box imposta dal calendario a ciascuna delle dieci partecipanti, faranno invece scorrere i titoli di coda sulle eliminatorie con il match clou con la Roma (sabato 2 settembre, ore 19.30) che stabilirà, verosimilmente, la griglia delle semifinali con le quali si aprirà la giornata conclusiva di domenica 3.

Per la Vecchia Signora si tratterà della nona partecipazione nella kermesse che si disputa alla Pineta dei Liberti di Tor San Lorenzo (RM), nata nel 2004 e in precedenza intitolata alla memoria di Agostino Di Bartolomei (fino al 2008) e Laura Nardoni (fino al 2014). A precedere i due piazzamenti sul podio degli ultimi 24 mesi era stato un altro terzo posto, ottenuto nel 2008 dal gruppo dei ’95, che nella finalina seppe imporsi di misura sui pari età del Lecce. Tra i tanti talenti a strisce bianconere transitati per la manifestazione ardeatina merita una menzione particolare Moise Kean Bioty, primo ragazzo nato nel terzo millennio ad aver debuttato in Champions League e ad aver segnato in Serie A, un traguardo raggiunto alla corte di Massimiliano Allegri lo scorso 27 maggio in quel di Bologna, a meno di quattro anni dai due centri siglati al Nardoni sotto la guida di Corrado Grabbi. Nelle prime due edizioni del Varani, invece, hanno conquistato le copertine le performance realizzative del 2002 Nar Gade Diop, a segno 9 volte, e del 2003 Andrea Bonetti, primo baby juventino a sfondare la doppia cifra nel torneo.