Condividi
Kobe King
Niente Olimpiadi, la terza dopo Pechino e Londra, per il Black Mamba

Ci aveva fatto un pensiero, aveva aperto una porta alla possibilità di giocare per l’ultima volta a Rio 2016 con la maglia di Team Usa ma, dopo gli ultimi problemi fisici, Kobe Bryant ha deciso in maniera definitiva che la sua ultima gara in carriera sarà con i Los Angeles Lakers. Questo significa niente Olimpiadi, la terza dopo Pechino e Londra, per il Black Mamba: “No, il mio corpo non me lo permette”. Kobe ha detto ai giornalisti: “E’ il momento che i giovani vadano in campo e facciano il loro dovere. Sono stato abbastanza fortunato a vincere due medaglie d’oro. Ho avuto il mio momento, penso sia importante per i giovani andare ai Giochi e vincere. Li osserverò e farò il tifo da casa. Se avranno bisogno che vada con loro per parlarci e sostenerli, lo farò. Ma non di più”. Bryant, alla 20esima stagione in carriera in Nba, chiuderà il 13 aprile allo Staples Center nella gara tra i suoi Lakers e gli Utah Jazz. Poi appenderà le scarpe al chiodo. “E’ speciale giocare per il proprio paese ma se mi fermo anche solo per un secondo a pensare, credo che sia la cosa più dolce per me chiudere con la maglia dei Lakers e poi supportare da lontano i ragazzi di Team Usa”, ha aggiunto Kobe.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here