La nona giornata della stagione regolare della Serie A di basket in carrozzina, giocata sabato 8 febbraio, conferma in testa alla classifica i campioni d’Italia in carica del S. Stefano Avis, ancora imbattuti in campionato e a +4 sulla seconda in classifica, quel Gsd Porto Torres capace di andare a vincere sul campo di una UnipolSai Briantea84 Cantù sempre più in difficoltà. La graduatoria si accorcia invece in zona playoff, con Santa Lucia e 3A Millennium Basket che si riportano a contatto con il quarto posto, ancora occupato dalla Deco Group Amicacci Giulianova.

La vittoria casalinga di S. Stefano nel derby dell’Adriatico contro Giulianova somiglia molto ad un’ipoteca sul primo posto in prospettiva playoff Scudetto: la squadra allenata da Roberto Ceriscioli sembra ormai giocare con il pilota automatico, consapevole della propria forza e con certezze ormai consolidate sia nei meccanismi offensivi che nella fase difensiva. La partita contro l’Amicacci rimane in equilibrio un quarto, poi un parziale da 16 a 2 ad inizio secondo periodo indirizza definitivamente l’inerzia del match, senza offrire possibilità di replica agli ospiti (81 a 66 il finale). E’ la migliore partita in stagione di Enrico Ghione, incisivo sotto entrambi i canestri e autore di una doppia da 20 punti (con 6/10 dal campo e 6/8 ai liberi) e 11 rimbalzi, di cui 6 offensivi. Si confermano Jordi Ruiz (26 punti e 9 assist) e Sabri Bedzeti (doppia doppia anche per l’azzurro, con 20 punti e 12 rimbalzi).

I marchigiani salgono così a quota 18 punti, a +4 (con vantaggio dello scontro diretto) sul Gsd Porto Torres, che in serata è andato a vincere sul campo dell’UnipolSai Briantea84 Cantù 53 a 45. I sardi, autori di un’ottima partita difensiva, che ha costretto i vicecampioni d’Italia ad appena 22 punti segnati tra terzo e quarto quarto, consolidano la propria posizione in classifica, ottenendo la seconda vittoria su due contro i canturini in questa stagione. Mpv è Omid Hadiazhar, che firma 23 punti e ben 14 rimbalzi, rebus irrisolto per la difesa dei padroni di casa, mentre il miglior marcatore del campionato, Mateusz Filipski, si limita a 12 punti con appena 10 tiri. Ma è appunto in difesa che Porto Torres vince la partita, con la Briantea84 che tira male per tutti e 40 i minuti (appena il 31% dal campo). E’ la terza sconfitta in Serie A per i lombardi (diventano addirittura 6 i k.o. nelle ultime dodici in A, allungando lo sguardo fino alla finale Scudetto dello scorso anno), mai così tante dall’inizio del ciclo vincente nel 2013, a conferma di un periodo nero che si prolunga dopo il cambio di guida tecnica in panchina e l’eliminazione dai quarti di finale di Champions League.

Accorcia verso la zona playoff, approfittando della sconfitta di Giulianova, il Santa Lucia Roma, che ottiene una preziosa vittoria in trasferta al Paraserradimigni di Sassari contro la Dinamo Lab Banco di Sardegna. I romani rimontano da uno svantaggio in doppia cifra (-12 ad inizio secondo quarto, ancora -11 poco prima della pausa lunga), aprono il quarto quarto con un parziale di 15 a 1 che sembra chiudere il match ma poi rischiano di subire la contro-rimonta dei padroni di casa, arrivati fino a -2 ad appena 11 secondi dalla fine: due liberi sbagliati da Gomez però negano il pareggio alla Dinamo Lab, e il Santa Lucia può così festeggiare la quarta vittoria stagionale (74 a 71 alla sirena). Ancora bene il britannico Martin Edwards, autore di 31 punti e 11 rimbalzi. Prezioso anche il successo casalingo del 3A Millennium Basket, che supera di rimonta l’SBS Montello 52 a 50, distanziandolo in classifica e salendo a -2 dal quarto posto. I veneti sembrano compromettere la vittoria tra secondo e terzo quarto, quando subiscono un pesante 10 a 0 di parziale, soffrendo soprattutto la presenza in area del veterano Ian Sagar (che chiude con 23 punti) e dell’argentino Joel Gabas (19 punti e 12 rimbalzi). Padova ha però il grande merito di non mollare, una costante nel corso di questa stagione, vissuta finora su ottimi livelli, e grazie al contributo di Boughania e Casagrande (che combinano per 21 punti) torna a contatto, sigillando il sorpasso a meno di 4’ dalla fine con Fabio Bernardis (52 a 50).

La Serie A tornerà in campo già nel prossimo weekend con la decima giornata di stagione regolare, che offrirà come proprio match clou lo scontro tra la capolista S. Stefano e la prima inseguitrice Porto Torres (in Sardegna, alle ore 16).