Yasmine Hamza e Katharina Fink
Yasmine Hamza e Katharina Fink

A caratterizzare la seconda giornata dei Campionati Italiani Assoluti e Para-Badminton 2019 moltissimi match avvincenti che hanno regalato tantissime emozioni ai presenti al PalaBadminton di Milano.

Sei gli atleti che domani disputeranno due finali: Fabio Caponio, Katharina Fink, Yasmine Hamza e Rosario Maddaloni negli Assoluti e Yuri Ferrigno e Roberto Punzo nel Para-Badminton.

Rosario Maddaloni
Rosario Maddaloni

Favoloso il match di quarti di finale tra Fabio Caponio (CS Aeronautica Militare) e Giovanni Toti (GSA Chiari) che ha aperto la strada della finale al pugliese. Soltanto al termine del terzo parziale (24-22; 12-21; 21-17) e dopo un’ora di gioco Caponio è riuscito a primeggiare sul clarense, infortunatosi ad una coscia durante l’incontro. Caponio ha poi sconfitto in due set (21-13; 21-18) Tonni Zhou (ASV Malles) assicurandosi così la finale contro Rosario Maddaloni che in semifinale ha avuto invece bisogno di tre set (19-21; 21-14; 21-14) e 52 minuti di gioco per avere la meglio della testa di serie numero uno, Matteo Bellucci (BC Milano).

Tutta bolzanina invece la finale di singolare femminile dove le due teste di serie principali, Katharina Fink e Yasmine Hamza, hanno scalato il tabellone per arrivare fino all’atto conclusivo. Entrambe hanno conquistato l’accesso al match di domani dopo due partite lottate e chiuse al terzo set. Hamza, che domani vincendo eguaglierebbe il record di più giovane campionessa agli assoluti proprio di Fink, ha sconfitto Lisa Sagmeister (21-11; 20-22; 21-17) mentre la campionessa in carica ha avuto la meglio sulla finalista del 2018, Judith Mair (21-19; 19-21; 21-11).

Fabio Caponio
Fabio Caponio

Anche nella finale di doppio femminile si sfideranno le due teste di serie principali del seeding, ovvero la coppia formata da Judith Mair e Lisa Sagmeister (ASV Malles) che sarà opposta a Katharina Fink e Yasmine Hamza (SSV Bozen). La sorpresa è sicuramente l’eliminazione delle campionesse in carica, Silvia Garino e Lisa Iversen (ASV Malles/CS Aeronautica Militare), superate in semifinale da Fink e Hamza con un doppio 21-18. Mair e Sagmeister invece hanno relegato sul gradino più basso del podio Lucia Aceti e Martina Moretti (GSA Chiari) superandole in due set (21-12; 21-15).

Semifinale entrambe al terzo set nel doppio maschile dove Giovanni Greco e Rosario Maddaloni (GS Fiamme Oro) hanno avuto la meglio (18-21; 21-15; 21-14) su Lukas Osele e Kevin Strobl (ASV Malles/CS Aeronautica) mentre Fabio Caponio e Giovanni Toti hanno sconfitto (21-15; 16-21; 21-14) Simon Kollemann e Rudi Sagmeister (ASV Malles).

Nel doppio misto i favoriti della vigilia Kevin Strobl e Silvia Garino (CS Aeronautica Militare/ASV Malles) hanno superato, in due lottati set (21-18; 23-21), Matteo Massetti e Judith Mair (GSA Chiari/ASV Malles) e domani nell’incontro che assegnerà il titolo dovranno vedersela con la coppia outsider formata da Gianmarco Bailetti e Lisa Iversen (BC Milano/CS Aeronautica Militare) che ha superato in semifinale, Fabio Caponio e Martina Corsini (CS Aeronautica Militare/BC Milano) costretti a lasciare il campo anticipatamente nel primo set sull’11-8 in favore degli avversari.

Per quanto riguarda il Para-Badminton, nel tabellone WH2 Yuri Ferrigno (BC Milano) dopo aver sconfitto ai quarti di finale Piero Rosario Suma (GS Paralimpico Difesa) con un doppio 21-17, è arrivato al successo in semifinale contro Fernando Moreno Taratufolo (Sportinsieme Roma), superato in due set (21-7; 21-8). Proprio Taratufolo si era reso protagonista di un incredibile secondo set nei quarti contro Massimo Fogato (BC Milano) vinto per 30-29. Domani Ferrigno sfiderà Roberto Punzo (GS Paralimpico Difesa) che si è distino in due set (21-10; 21-11) contro Pietro Miele (Vitinia Sport).

Ferrigno disputerà anche la finale di doppio maschile WH dove in coppia con Roberto Punzo oggi ha sconfitto con un doppio 21-4 Alessandro Bernardi e Alessandro Pitzianti (BC Milano/Shalom) e domani proverà ad avere la meglio di Marco Colombo e Massimo Fogato (GSA Chiari/BC Milano) che oggi in tre set (21-18; 10-21; 21-12) hanno battuto Piero Rosario Suma e Adriano Tiberi (GS Paralimpico Difesa/Diversamente Sport). Bernardi e Tiberi si rifaranno nella finale di singolare WH1, avendo sconfitto oggi rispettivamente Marco Colombro (21-17; 11-21; 21-16) e l’atleta di ASAM Giuseppe Maurizio (21-15; 21-11).