Il countdown è iniziato. Il 9, 10 e 11 luglio a Rieti andranno in scena i Campionati Italiani Allievi. Seconda edizione di fila allo stadio Guidobaldi, la nona in terra reatina: in palio 42 titoli italiani nelle tre giornate di gara, sulla pista che avrebbe dovuto ospitare gli Europei under 18, prima del rinvio e poi del definitivo annullamento dovuto alla pandemia. L’evento tricolore è stato presentato stamattina al Guidobaldi: presenti il presidente della società organizzatrice Studentesca Rieti “Andrea Milardi” Giuliano Casciani, il direttore tecnico Alberto Milardi, l’ex sprinter azzurro e consigliere con delega allo sport del Comune di Rieti Roberto Donati, il presidente FIDAL Rieti Renato Sofia, l’ex azzurra della marcia e delegato CONI Rieti Emanuela Perilli e il presidente di Federalberghi Rieti Michele Casadei.

“Riprendiamo dopo un periodo buio, anche se devo dire che la Studentesca ha sempre portato avanti la propria attività, mettendo al primo posto la salute e il rispetto delle norme anti-covid”, le parole del presidente Casciani. “Sarà un’edizione tra le più partecipate – sottolinea il DT Alberto Milardi – E se è vero che non tutti potranno entrare sugli spalti per le limitazioni dovute alle norme anti-covid, va detto che negli alberghi c’è il pienone. Il livello tecnico, al solito, sarà molto alto”. La vicinanza del Comune di Rieti è stata espressa dal consigliere Roberto Donati: “Le amministrazioni che non supportano queste realtà sono folli – il suo commento – Bisogna essere vicini a movimenti come quelli della Studentesca e non parlo soltanto della grande potenzialità tecnica. Siamo andati avanti a lavorare nonostante la pandemia e la cancellazione di Rieti 2020. E con la recente inaugurazione del pistino coperto è iniziata la riqualificazione di tutta l’area del Guidobaldi”.