Oltre trecentocinquanta partecipanti hanno preso parte questa mattina alla Paradise Spring Race, competitiva di 8 chilometri con percorso misto strada e sterrato affiancata da una non competitiva di tre chilometri. A vincere la gara maschile è stato Simone Valentini (Asd Urbe runners), che ha chiuso con il tempo di 25’38 precedendo Fabio Bedini (Asd Calcaterra sport; tempo 26’03) e Antonio Gallone, compagno di squadra del vincitore, che ha chiuso la corsa in 26’08. Fra le donne successo per Margherita Acampora (La Sbarra I Grilli) che ha tagliato il traguardo dopo 31’45” dalla partenza, mentre alle sue spalle si sono piazzate la compagna di squadra Alina Elena Balauca (33’17”) e Roberta Luttazi (Planet sport running), che a sua volta ha fermato il cronometro a 33’32”. Presente il presidente del settimo municipio Monica Lozzi (e con lei l’assessore allo sport) è stato premiato – oltre alle consuete categorie distanziate dai fatidici cinque anni – anche il più anziano della corsa, un podista di 82 anni arrivato al traguardo che pareva “fresco come una rosa”. A incorniciare la mattinata l’intervento di medici specialisti, pronti a parlare di una malattia importante come il Parkinson.