Serata da ricordare per Filippo Randazzo a Gateshead (Gran Bretagna), nella prima tappa della Wanda Diamond League 2021, in un meeting fortemente condizionato da pioggia, temperature rigide e tanto vento. Il saltatore azzurro delle Fiamme Gialle conquista un prestigioso primo posto nella gara del lungo con la misura di 8,11 ventosa (+2.8), centrata all’ultimo turno, con la nuova formula della finale a 3, battendo lo spagnolo Eusebio Caceres (8,04) e il giamaicano campione del mondo Tajay Gayle (7,91 nel salto finale, 8,00 in precedenza). Terzo posto nei 100 ostacoli per Luminosa Bogliolo: condizioni impossibili, pioggia e vento contrario di -3.9, ma una prova di valore per l’azzurra delle Fiamme Oro, non tanto per il tempo (13.45) bensì per l’atteggiamento con cui sfida la britannica Cindy Sember (13.28) e l’ungherese Luca Kozak (13.37) e si lascia alle spalle l’altra britannica Tiffany Porter (13.50). Alessia Trost pareggia il primato stagionale all’aperto con 1,88 nell’alto, al secondo tentativo, poi sbaglia per tre volte a quota 1,91. Quinto posto per la pordenonese delle Fiamme Gialle, con la stessa misura della russa Mariya Lasitskene, in una gara complicata per tutte: basta 1,91 alla polacca Kamila Licwinko per la prima piazza. Servizio in aggiornamento, alle 21.51 in pista Gaia Sabbatini nei 1500 metri.