Sei giornate di gare per l’atletica alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires, da oggi a martedì 16 ottobre. La terza edizione della rassegna a cinque cerchi dedicata agli under 18, nella capitale argentina, vedrà in azione 13 azzurri: 8 al maschile e 5 al femminile. Tutti protagonisti quest’anno agli Europei di categoria svolti tre mesi fa a Gyor, in Ungheria, dove i convocati si sono piazzati almeno al sesto posto. In assoluto l’atletica è la disciplina più rappresentata dell’intera spedizione italiana agli Youth Olympic Games e tra i selezionati spiccano i nomi di due campioni continentali in questa fascia di età: il marciatore Davide Finocchietti e il quattrocentista Lorenzo Benati che è uno dei tre sedicenni al via, mentre in dieci sono nati nel 2001. Senza dimenticare altri quattro medagliati europei: tre argenti, quelli di Davide Favro (lungo), Carmelo Musci (peso) ed Emma Silvestri (400hs), e la marciatrice Simona Bertini che ha conquistato il bronzo. Ogni atleta sarà impegnato due volte in gara, in base all’inedito format della manifestazione che non prevede qualificazioni e finali, ma un doppio turno per tutti a distanza di qualche giorno: il risultato sarà dato dalla somma delle due prestazioni. Tra le novità anche l’introduzione della corsa campestre, valida come seconda prova abbinata alle gare più lunghe nel mezzofondo. La squadra italiana dell’atletica, partita venerdì sera per il Sudamerica, ha già trascorso qualche giorno di ambientamento a Buenos Aires dove sabato si è svolta la cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici Giovanili, che è andata in scena nel cuore della città. Intanto è stata scelta la sede della prossima edizione: nel 2022 si andrà a Dakar, in Senegal, per il debutto di un evento a cinque cerchi nel continente africano.