Rialza la testa Elena Vallortigara. Nella seconda prova regionale dei Campionati di Società Assoluti, l’azzurra torna a 1,90 nel salto in alto a Vicenza, con la maglia dell’Assindustria Sport Padova. A due giorni dall’opaco 1,78 nella fredda serata di Stoccolma in Diamond League, la carabiniera vicentina di Schio si riaffaccia su misure dignitose con l’1,90 saltato al terzo tentativo, prima di tre errori alla successiva quota di 1,92. “Vedo uno spiraglio di luce – le parole della Vallortigara, seconda italiana di sempre con il 2,02 della scorsa stagione – mi è dispiaciuto che in Svezia le condizioni meteo fossero così cattive, perché in realtà mi sentivo bene, e sono contenta di aver avuto quest’occasione a Vicenza per riprovarci subito. L’1,90 è stato un bel salto, l’ho fatto di cattiveria. Manca ancora qualcosa perché allo stacco cedo ancora molto e ci sono aspetti tecnici su cui oggi ho cercato di concentrarmi. Ma stiamo andando in avanti e questa gara mi dà fiducia”. La 27enne veneta eguaglia dunque lo stagionale, ritrovando la misura già ottenuta a Siena nell’esordio del 25 aprile, seguito da un 1,85 a Doha in Diamond League e dalla serata “no” di Stoccolma. Domenica 9 giugno sarà di nuovo in pedana, in Olanda, a Hengelo.

Howe
Nuova uscita sui 400 per Andrew Howe (Studentesca Rieti Milardi/Aeronautica): a Rieti il recordman italiano del lungo ferma i cronometri in 46.57 fornendo una prova convincente nei primi trecento metri e stringendo i denti nel rettilineo conclusivo, a un paio di decimi dal primato stagionale di 46.35. Blitz nei 100 per la quattrocentista Maria Benedicta Chigbolu (Studentesca Rieti Milardi/Esercito), su una specialità nella quale non gareggiava da quattro anni, con il personale di 11.87 (-1.4). Nell’alto Erika Furlani (Fiamme Oro) supera l’asticella a 1,86. A Grosseto primo test di Yohanes Chiappinelli (Uisp Atletica Siena/Carabinieri) che si limita a vincere nei 1500 in 3:52.21. Sulla pista di casa, a Bergamo, Marta Zenoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) si cimenta di nuovo sui 1500 con 4:18.13, quarto tempo in carriera. Bella serie di lanci per Giovanni Faloci (Avis Macerata/Fiamme Gialle) a Macerata: il 33enne umbro scaglia il disco a 62,72 con una serie molto costante e tutta oltre i 61 metri (e un nullo). A Nembro (Bergamo) il giavellotto di Roberto Bertolini (Cento Torri Pavia/Fiamme Oro) atterra a 77,39. Martellata da 66,68 a Imola (Bologna) per la tricolore Sara Fantini (Cus Parma/Carabinieri) e sul giro di pista il campione del mondo con la staffetta 4×400 under 20 Edoardo Scotti (Cus Parma/Carabinieri) chiude in 47.42.