Doppio appuntamento nel fine settimana per il primatista italiano dei 400 metri Davide Re. L’azzurro torna in pista allo stadio Guidobaldi di Rieti per due prove spurie, i 300 nel pomeriggio di sabato (alle 15.30) e i 500 il giorno dopo, domenica alle 16: “L’obiettivo è quello di migliorare la velocità con la prima gara e lavorare su scioltezza e facilità della falcata con la seconda – spiega il ligure delle Fiamme Gialle che si allena proprio a Rieti – il tutto per arrivare al meglio all’appuntamento con i “miei” 400 agli Europei a squadre in programma a fine maggio in Polonia. Tornare sui blocchi per una gara internazionale sarà un’emozione intensa, nello stadio di Chorzow che mi ha già regalato la gioia di una vittoria nella 4×400 mista alle World Relays con Scotti, Trevisan e Mangione”. Da quattro anni Re non si cimenta sulla distanza dei 300 metri: l’ultima volta era stata sempre a Rieti nel 2017, con il primato personale di 33.44, sulla pista del record italiano siglato dal compagno azzurro Matteo Galvan nel 2014 (32.01). Spesso ha invece corso nei 500 metri, distanza scelta come gara d’apertura della propria stagione dal 2018 al 2020: il tempo più veloce resta quello di tre anni fa (1:00.27), non lontano dalla migliore prestazione italiana dell’indimenticato Donato Sabia, 1:00.08 a Busto Arsizio nel 1984. Prima delle World Relays, l’azzurro ha già corso a Rieti nel giro di pista, il 23 aprile, partendo da 45.76.
Il weekend dei meeting italiani passa anche da Vicenza. Domenica il debutto stagionale outdoor per la triplista Ottavia Cestonaro (Carabinieri), 13,90 indoor a Torun a un passo dalla finale degli Europei al coperto. Ad Agropoli (Salerno) nuova uscita per la tricolore del triplo Dariya Derkach (Aeronautica) 13,88 sabato scorso a Roma nell’esordio all’aperto. A Campaccio di Marmore (Terni) il peso in piazza con Sebastiano Bianchetti (Fiamme Oro).

ìIl weekend delle multiple di Firenze comincia sabato pomeriggio alle 15, seconda giornata al via domenica alle 12. Tra i protagonisti nel decathlon del Meeting Epta-Deca 12+12 il pluricampione italiano Simone Cairoli (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), che ha annunciato l’intenzione di lasciare le multiple dopo questa gara: iscritti anche Lorenzo Modugno (Polisportiva Triveneto Trieste), Alberto Brini (Atl. Imola Sacmi Avis), Simone Ronzoni (Atl. Imola Sacmi Avis), Amar Kasibovic (Atl. Vicentina). Al femminile, Sveva Gerevini (Carabinieri) nell’eptathlon prova a migliorare il personale di 5907 punti degli Assoluti di Bressanone 2019: tra le rivali, la campionessa italiana del pentathlon Marta Giaele Giovannini (Atl. Livorno), Federica Palumbo (Libertas Unicusano Livorno), Greta Brugnolo (Atl. Riviera del Brenta), Eleonora Ferrero (Cus Genova). Nelle prove di contorno, sfida nell’asta al femminile con Roberta Bruni (Carabinieri), Sonia Malavisi (Fiamme Gialle) ed Elisa Molinarolo (Atl. Riviera del Brenta), al maschile Alessandro Sinno (Aeronautica) e Ivan De Angelis (Fiamme Gialle), nel peso Riccardo Ferrara (Carabinieri) e Sebastiano Bianchetti (Fiamme Oro).